I ♥ CLEMENTINA! Vogliamo che la strada torni ad essere per tutti

1

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG DELLE MARCHE – Riceviamo e pubblichiamo –  Siamo convinti che solo una grande comunità di persone abbia la forza per ottenere che la strada, fatta costruire nel 1733 da Papa Clemente XII come opera pubblica per viandanti, pellegrini, commercianti e abitanti, torni ad essere un bene comune. La Gola della Rossa è uno dei luoghi più belli d’Italia, conosciuto dagli escursionisti, alpinisti, cicloamatori e abitato da tanti che pensano che il futuro passi per l’Italia Interna. I turisti che ci vengono non comprendono perché anziché il verso dell’aquila reale, ascoltano invece i botti delle mine; chi ci vive oramai c’ha fatto l’orecchio. La strada è chiusa da una sbarra nel territorio del Comune di Serra S. Quirico, e lungo la Gola un tratto di circa 30 metri, la cui carreggiata è parzialmente franata durante la piena alluvionale del novembre 2013, non è stato mai ripristinato. La strada chiusa da anni consente alle imprese delle cave di agire indisturbate e senza controllo alcuno, di continuare ad aggredire e violentare ancora la bellezza. La strada aperta consentirebbe a tutti di controllare, di conoscere quello che quotidianamente accade dentro la Gola. La strada, ora chiusa, consentirebbe di essere utilizzata in casi di emergenza, sia quando la statale 76 di blocca per incidenti e lavori, sia se ci fosse la necessità di soccorrere qualcuno che ha bisogno all’interno della gola. Il parco regionale della Gola della Rossa e di Frasassi alterna i suoi confini proprio lungo la Clementina: dove non ci sono gli interessi delle imprese siamo dentro il parco, dove si consente alle imprese di deturpare la montagna, siamo fuori dal parco. Questa la legge beffa, che nel 1997 istituì il Parco Regionale Naturale della Gola della Rossa e di Frasassi. Domenica 14 febbraio è S. Valentino, la festa degli innamorati. Vogliamo festeggiare tutti insieme con un gesto d’amore per la Terra, per la vita e per la strada Clementina. Vi chiediamo di incontrarci e di percorrere a piedi, in bici o anche a cavallo per chi vuole, la strada Clementina dentro lo spettacolare scenario della Gola della Rossa. Una passeggiata festosa, di donne, uomini, bambini, cani e chiunque voglia dimostrare la dovuta attenzione a questo territorio e al suo valore paesaggistico ed ambientale. Vogliamo in pace ed allegria riprenderci la strada! Programma: – ore 9.30 ritrovo presso l’area verde al passaggio a livello di Pontechiaradovo; – ore 10.00 partenza della passeggiata festosa e comunitaria, lungo tutto il tratto di strada chiuso della Clementina -ore 11.30 rientro all’area verde di Pontechiaradovo e confronto pubblico sul futuro della strada. Disponibilità di area attrezzata per eventuale pic-nic. Note tecniche: il percorso può essere fatto agevolmente da tutti, si percorre solo tratta asfaltata per un totale di circa 6 km ; è percorribile con passeggini per bambini, in bici e a cavallo. Riprenderci la strada è un atto di democrazia. È il modo per dire che il tempo della merce è finito e che sta arrivando il tempo del sacro.

 Il costituendo Comitato “RIPRENDIAMOCILASTRADA” 

Precedente Pioggi di soldi su Villa Fastiggi: «Faremo la pista ciclabile» Successivo Referendum abrogativo M5s su sanità