Il rispetto della gravidanza: “Non è una malattia”

gravidanza

IL BORGHIGIANO FABRIANO IL BLOG DELLE MARCHE – La proposta politica innovativa del presidente Ceriscioli ha rappresentato una speranza per molti uomini e donne marchigiani, ma le donne hanno bisogno di essere supportata e sostenute nel momento in cui decidono con i propri partner di fare i figli in un momento come questo.
La gravidanza non è una malattia, non è fondamentale garantire che il periodo pre e post parto avrà assistenza garantita negli ospedali su citati.
È proprio il momento del parto quello più importante, quello in cui la donna deve affrontare il momento più bello e complicato della propria vita e quindi desidera viverlo e completarlo in luogo dove si sente sicura.
Ecco è tutto qua: si tratta di permettere alle donne di sentirsi serene è una grande forma di rispetto di cui credo il presidente Ceriscioli sia capace, per questo gli chiediamo di ripensarci e di trovare una strada per evitare le chiusure dei reparti di Ostetricia di Osimo-Fabriano- San Severino.

Caterina Di Bitonto, Verdi ecologisti Marche

Notizia riferita dal Resto del Carlino in NOI ANCONETANI

———————————————————–

Sulla vicenda dei tagli ai punti nascita di Osimo, Fabriano e San Severino ci sarebbe molto da dire. Non vogliamo e non possiamo entrare nel merito di scelte di carattere economico e politico. Ma una cosa è certa: l’ostetricia non è un reparto ospedaliero come gli altri. E’ sacrosanto quello che Lei dice: la gravidanza non è una malattia e non può essere trattata allo stesso modo di un servizio qualunque. Spedire una donna prossima alla gravidanza da un ospedale all’altro nel momento più delicato per sé e il nascituro, non è una grande idea

di ANDREA MASSARO IL RESTO DEL CARLINO

credit foto by http://www.greenstyle.it/ 

Precedente Pesaro, sequestro di beni per 60 milioni Blitz della Finanza per un crac aziendale Successivo Le tre belle pesaresi si preparano per la montagna