A Pasquetta la "caccia al tesoro" fra le bellezze delle ‘cento torri’

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 3 aprile 2015 - CI SARÀ anche una divertente caccia al tesoro ad accogliere in città quanti, ascolani e non, grandi e piccini, decideranno di trascorrere il giorno di Pasquetta nelle ‘cento torri’. E poco male se Giove Pluvio sarà poco clemente come gli esperti prevedono, perché l’iniziativa promossa per il secondo anno consecutivo dall’associazione ‘Articolate’ di Federica Zeppilli in collaborazione con il Comune di Ascoli si svolgerà per lo più in luoghi meravigliosi e coperti.

Torna, dunque, anche per questo lunedì dell’Angelo l’iniziativa ‘L’arte nelle pietra’, un viaggio affascinante all’insegna della danza, del canto, della musica, della fotografia, della pittura, dell’archeologia e dei sapori del Piceno attraverso cinque location nel centro storico. ‘L’anno scorso – dice Federica Zeppilli – è andata inaspettatamente bene con 1500 partecipanti. Si tratta anche quest’anno di una caccia al tesoro culturale perché alla fine si vincono performance che vanno dalla danza al teatro. Il tutto gratuitamente’.

‘L’Arte nella pietra’ permetterà dunque a tutti i partecipanti di compiere un tour misterioso gestito come una vera e propria caccia al tesoro attraverso alcuni tra i più belli edifici e monumenti storici di Ascoli. Il punto di accoglienza e partenza è in piazza Arringo e l’evento inizierà alle 15.30 per concludersi alle 19. Alle persone verrà consegnata una mappa della città con una grafica dedicata all’evento e verrà chiesto loro di tirare un dado per determinare la destinazione artistica assegnata. Una volta ‘vinta la destinazione’ verrà consegnata una cartolina con le indicazioni per raggiungere la location dove sarà di scena una performance.

Le cinque in programma sono: ‘Storie di viaggiatori, territori, bandiere’ con tre ballerine di ‘Articolate’ che eseguiranno una coreografia circondate dalle opere d’arte di Mario Vespasiani e con in sottofondo la musica di Eneri. Poi c’è la performance ‘Contrasti’ con Andrea Tarli che realizzerà un ‘live painting’ su pannello sulle note delle violoncelliste Eugenia Di Bonaventura e Irene Scarpone e di Filippo Amatucci alla batteria. Per la danza ci sarà una compagnia di Treviri. E ancora, in una terza location sarà di scena la performance ‘Fragilità nella pietra’ con la musica di ‘Officina d’autore’, la realizzazione di un ‘live painting’ su ceramica ad opera di Patrizia Bartolomei e la mostra fotografica a cura degli allievi del workshop di ‘Articolate’. In una quarta location i riflettori si accenderanno su ‘Riflessi nella pietra’ con la compagnia di teatro-danza di Ancona ‘Luna Dance Theater’. Seguirà una degustazione di vini. Infine, in una quinta location ad esibirsi sarà la compagnia di circo/teatro ‘I Circondati’.

 

 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Marche, elezioni regionali e amministrative: si vota il 31 maggio Successivo Ancona, famiglia per due ore sul trenino del luna park bloccato a 8 metri di altezza