A piedi nella notte in A14, rischia il congelamento e di essere investito: salvato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 9 febbraio 2015 – Durante lo scorso fine settimana, durante le ore notturne, alla polizia stradale è giunta telefonicamente la notizia di una persona che passeggiava lungo l’autostrada A/14 in direzione nord, tra i caselli di Ancona sud e Ancona Nord.

La pattuglia della Sottosezione Autostradale di Fano, in servizio sul tratto, si è portata immediatamente nella zona segnalata. Lì gli agenti hanno notato una persona che camminava in prossimità dello spartitraffico “new-jersey” centrale.

Data la totale oscurità e l’assenza di illuminazione artificiale, si trattava di una situazione estremamente pericolosa anche per il fatto che, essendo in corso i lavori di ampliamento, non c’è la corsia di emergenza e le corsie sono più strette.

Il capo pattuglia ha scavalcato il doppio spartitraffico centrale e ha bloccato la persona, per poi riattraversare la carreggiata portando con sé il pedone.

Quest’ultimo, una persona di 71 anni nata in provincia di Macerata era in uno stato confusionale e con i sintomi di un principio di ipotermia. Pertanto, mentre gli agenti hanno provveduto a richiedere l’intervento di personale medico e condotto il pedone nell’area di servizio ‘Esino’ per rifocillarlo. Dopo poco è arrivata anche l’ambulanza.

Qui l’uomo ha raccontato di non essere in grado di ricordare come si trovasse in quella situazione, ma rammentava di essere sceso dal suo veicolo che era in avaria. Successivamente, i poliziotti sono riusciti a contattare i parenti ai quali è stato riferito l’accaduto.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Area 'Palla' sarà salotto buono Pesaro Successivo Scontro tra due auto in viale Trieste Una si cappotta e finisce contro una casa