Abiti e accessori con marchi di grandi firme contraffatti: una denuncia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Treia (Macerata), 4 dicembre 2014 – I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Macerata, hanno individuato a Treia un laboratorio in cui venivano prodotti capi di abbigliamento ed accessori contraffatti di ogni tipo riportanti i marchi di noti brand come Fendi, Louis Vuitton, Dolce e Gabbana, Gucci, Armani, Missoni, Burberry, Peuterey, Moncler, Bikkemberg.

Tale attività era stata già sottoposta a sequestro due anni fa dalle Fiamme Gialle di Ancona e dopo la condanna del responsabile era stata di recente dissequestrata. In realtà il proprietario del laboratorio – secondo l’accusa – non solo ha deciso di riutilizzare la stessa sede per le medesime e attività illecite, ma ha ben pensato di delocalizzare e separare il locale di produzione con quello di stoccaggio, spostando parte dei capi prodotti in una sede diversa, formalmente adibita a civile abitazione. L’operazione si è conclusa con la denuncia del titolare, il sequestro dell’intero laboratorio e dei macchinari utilizzati per la produzione, nonché di circa 2.000 capi di abbigliamento in maglieria e relativi accessori e di 236,50 metri di tessuto “griffato” che sarebbe stato da lì a breve utilizzato per confezionare ulteriori pezzi da porre in vendita.

L’attività è risultata completamente sconosciuta al fisco e sono in corso ulteriori indagini al fine di ricostruire i canali di distribuzione della merce.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente San Benedetto, incidente al peschereccio: trovato il cadavere del capitano Successivo Superstrada fino in Umbria L'apertura il 17 gennaio