Acqualagna, tartufo bianco ma "in nero" Denunce e maxisequestro della Finanza

IL BORGHIGIANO
Fonte il Messaggero Marche –

IL BORGHIGIANO 20142015
ACQUALAGNA (Pesaro e Urbino) – Acqualagna è conosciuta come “capitale del tartufo bianco”, ma per una volta la definizione puà essere parafrasata in “tartufo in nero”. La guardia di Finanza ha infatti svelato un intreccio di false fatturazioni per 4,5 milioni da parte di aziende operanti nella lavorazione e nella commercializzazione del prezioso tubero.

LEGGI LE NEWS DEL MESSAGGERO MARCHE

Precedente Militante Pd assunta da Aset, è bufera nella maggioranza Successivo Scoperta la frode carosello del tartufo 4,5 milioni di false fatture, 4 denunciati