Addio a Gianfranco Romani, anima dell’Oliveriana

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 13 gennaio 2015 – Si è spento Gianfranco Romani, 72 anni, storico custode della Biblioteca e dei Musei Oliveriani. Uno di quei personaggi che non si possono non apprezzare: dediti al lavoro, sempre presenti, gentili e capaci di risolvere ogni problema per i colleghi e per i fruitori di quel tesoro inarrivabile che è l’Oliveriana.

Gianfranco Romani è stato per anni, prima con la direzione di Antonio Brancati e poi con Marcello Di Bella, l’anima operosa e gentile dell’istituto pesarese. «Con assoluta dedizione al proprio lavoro, Gianfranco Romani è stato il cuore e gli occhi dell’Ente Olivieri: capace di vedere e risolvere i problemi operativi, tempestivo nel provvedere a ogni necessità di manutenzione, non è stato meno sensibile ai problemi culturali. Di lui si ricorda – afferma una nota – l’assistenza premurosa in tutte le attività culturali dell’Ente Olivieri, nelle quali spesso agiva anche come cineoperatore; con dedizione e competenza accompagnava talvolta gruppi di visitatori nel museo archeologico; ha di recente rivisitato i cataloghi epigrafici presenti nella biblioteca; complice la sua grande passione per la fotografia, ha impostato un elenco provvisorio di alcuni fondi fotografici pervenuti alla Biblioteca Oliveriana».

«L’Ente Olivieri perde, con Gianfranco Romani, non solo un prezioso e capace collaboratore, ma soprattutto un carissimo amico. Il presidente, il consiglio d’amministrazione e tutto il personale della Biblioteca e dei Musei Oliveriani– conclude la nota – si stringono in un abbraccio affettuoso attorno alla famiglia e le porgono le più vive e addolorate condoglianze». Romani mancherà a tutti coloro che lo hanno conosciuto e ai pesaresi che hanno frequentato l’Oliveriana.




LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Si è spento Gianfranco Romani storico custode dell'Oliveriana Successivo Siligate, al via i lavori per la messa in sicurezza