Addio a Pietro Ruggeri: «Eri un giovane che amava la vita»

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

San Severino, 9 novembre 2015 – Oggi l’ultimo saluto a Pietro Ruggeri, il 34enne morto nella notte tra mercoledì e giovedì in seguito ad un tamponamento subito lungo l’autostrada A14.

Una cerimonia commossa e partecipatissima per il giovane, che da un anno e mezzo circa prestava servizio come organista nelle parrocchie di San Severino e soprattutto in quella di don Orione.

«Caro Pietro, siamo stati tutti colti da grande sgomento nel sapere del tuo incidente – ha detto don Aldo Romagnoli durante l’omelia –. Nel poco tempo che sei stato con noi qui a San Severino ti sei fatto presto apprezzare e amare, con il tuo carattere generoso, riservato e rispettoso. Hai amato la vita e tutti preghiamo affinché la tua ricerca di vita non resti interrotta ma trovi il suo compimento nell’abbraccio di Dio».

Nessun organo a suonare durante la funzione, nessuna nota musicale ad accompagnare la preghiera di parenti, amici e conoscenti. Il suo sgabello è rimasto vuoto e i tasti che premeva con tanta maestria immobili e silenziosi. Al termine della messa il corpo è stato poi portato a Cingoli per la sepoltura in forma strettamente privata.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Fabriano - Si rompono due condutture: mille famiglie senza acqua per ore Successivo Treia, overdose di eroina Spacciatore preso dai carabinieri