Addio ad Agostinelli, l’architetto che ridisegnò Ancona

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 1 aprile 2016 – Se n’è andato all’età di 64 anni, nell’ospedale di Loreto, dove era ricoverato, l’architetto Maurizio Agostinelli, fino a poche settimane fa dirigente della Direzione Ambiente, Green Economy, Verde Pubblico e Cimiteri del Comune di Ancona.

L’amministrazione comunale di Ancona lo ricorda anche per aver ideato e realizzato «progetti di grande importanza per la crescita e lo sviluppo del capoluogo». Dal viale della Vittoria e corso Carlo Alberto, al parco Unicef, il parco Fantasia e il parco della Cittadella.

Agostinelli ha progettato il Parco di Posatora, ma sono sue «creature» anche piazza Salvo D’Acquisto e la Scuola di Montedago. Si era occupato, poi, anche dei centri ricreativi di Vallemiano e Posatora e del Centro sportivo di Pietralacroce, del Piano regolatore cimiteriale. Di Agostinelli è anche la «sala del commiato», dove ieri pomeriggio si sono svolte le esequie in forma strettamente privata.

Ma il progetto per cui verrà sicuramente ricordato è quello di piazza Cavour: suo è il progetto per la riqualificazione della piazza, ancora in corso, al quale Agostinelli, progettista e direttore dei lavori, ha lavorato fino all’ultimo. Il sindaco Valeria Mancinelli, la giunta e l’amministrazione comunale esprimono «profondo cordoglio e vicinanza ai familiari per la perdita di un professionista che ha dedicato competenze ed energie alla sua città, che ha amato fino alla fine».

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Krystian Zimerman, la stella del piano al Lauro Rossi Successivo Fabriano - Il sito web del Comune cambia veste e sostanza