Addio al mugnaio Luigi Ubaldi. Aveva superato i cento anni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Urbania (Pesaro e Urbino), 29 agosto 2015 – «Ho macinato 100 anni» diceva il titolo del Carlino dello scorso 8 gennaio.

Luigi Ubaldi, mugnaio del Mulino dei Fangacci d’Urbania (visibile come è oggi nel video del Carlino) ci ha lasciati domenica scorsa.

Nell’intervista che ci rilasciò aveva ripercorso assieme a Gianni Lucerna della Biblioteca d’Urbania, le tappe della sua lunga vita: «l’arrivo della famiglia nel mulino (1907), qualche anno prima della sua nascita; le durissime condizioni in quell’ambiente avaro e ostile – racconta Lucerna –; la rincorsa ai lavori della campagna, per integrare i magri introiti dell’opificio; la tragica parentesi della guerra e il matrimonio con Domenica Falasconi (1945) e poi l’assunzione nel Nuovo Mulino Elettrico di Urbania (1950), nel quale trovò finalmente un lavoro stabile sino al pensionamento. Nonostante il suo essere sereno e gioviale tenne a dirci in quell’occasione che la sua fu una vita “disperata” e senza riposo.

La nostra certezza è che oggi Luigi, fermata la ruota idraulica, si riposi e seduto sul bordo del bottaccio pensi amorevolmente ai suoi cari». Anche il professor Giorgio Pedrocco dell’Ateneo di Bologna si unisce al cordoglio per questa scomparsa.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Danze seducenti, colori e fuoco: spettacolo in piazza XX Settembre Successivo Schianto in moto, una folla al funerale di Nicholas Tarsi