Addio sogni di gloria. Il Fano cade a Recanati

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 31 gennaio 2015 – Addio sogni di gloria. Il Fano cade a Recanati (3­2) e vede ormai la Samb col binocolo, distante 13 punti. A questo punto l’unico obiettivo possibile per i granata rimane il secondo posto, con il Matelica salito a +4. Al Tubaldi arriva una sconfitta assurda, al termine di una gara a lungo dominata. L’Alma macina gioco e divora occasioni in serie, la Recanatese fa i gol, l’ultimo dei quali in pieno recupero con una conclusione chirirgica di Cianni dal limite.

Il vantaggio granata arriva al 9′: Borrelli trova il corridonio per Gucci che spara a rete di potenza. Al 21′ purtroppo il baby Marcantognini incappa in un peccato di gioventù, stoppando male con i piedi una palla lenta: il gesto maldestro diventa un assist per Camara (schierato al posto dell’infortunato Miani) e i locali pareggiano (1­1).

Fano choccato, la difesa non regge più. Al 27′ Camara dialoga con Murano che entra in area e firma il 2­1. I granata si rituffano all’attacco. Al 32′ due salvataggi sulla linea su Borrelli (di Falco) e Nodari (di Gallo). Nella ripresa quattro palle gol per il Fanio nei primi minuti. Il pareggio arriva al 34′ ancora con Gucci dopo un’azione insistita. Il Fano si scopre per cercare la vittoria, ma al 48′ viene infilato da Cianni per il definitivo 3­2. Prima sconfitta nel nuovo anno per l’Alma, che domenica al Mancini ospiterà l’Amiternina.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Pesaro, tre diportisti bloccati al largo Scatta il soccorso della Guardia Costiera Successivo La Vis Pesaro capitola a San Benedetto