Aerdorica, mezza tredicesima e stipendio ancora da prendere

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Falconara Marittima (Ancona), 18 gennaio 2016 – Senza stipendio i dipendenti di Aerdorica, che hanno ricevuto solo un acconto della tredicesima e devono ancora vedersi accreditata la mensilità di dicembre. Era dalla primavera del 2014, dopo il travagliato passaggio dalla gestione Morriale a quella di Belluzzi, che non si verificavano ritardi nei pagamenti. Ai lavoratori della Rsa è stato spiegato che i soldi non ci sono e bisognerà attendere fino alla fine di gennaio affinché i 3milioni di euro stanziati dalla Regione vengano effettivamente trasferiti ad Aerdorica, la società che gestisce l’aeroporto Raffaello Sanzio.

«La situazione non è chiara – commenta Fabrizio Fabbietti della Cgil – e confidiamo nell’incontro già fissato in Regione per il 25 gennaio. Chiederemo quali siano le linee della proprietà rispetto al futuro dell’aeroporto, quali siano le ragioni alla base della scelta del nuovo amministratore delegato ed i costi che la Regione dovrà sostenere per il nuovo consiglio di amministrazione». Sulla stessa linea Giorgio Andreani della Uil: «Speriamo che all’incontro del 25, organizzato con il vicepresidente Anna Casini, partecipi anche il presidente Luca Ceriscioli. Vogliamo sapere che strategia adotterà la Regione rispetto anche al tipo di assetto del consiglio di amministrazione, alla luce delle dimissioni di un consigliere e al subentro di un componente che è stato nominato amministratore delegato e fino a qualche tempo fa era il soggetto interessato a entrare in Aerdorica».

Quanto ai compensi del nuovo cda, «deve essere eticamente accettabile – aggiunge Andreani –. Proporremo anche che un rappresentante dei lavoratori possa partecipare alle riunioni del consiglio di amministrazione o dell’assemblea dei soci, in modo da avere un ruolo nei processi decisionali e di controllo». Quanto ai compensi del nuovo consiglio di amministrazione, il presidente Ceriscioli ha già fatto sapere che il cda di Aerdorica costerà al massimo 240mila euro lordi l’anno come somma dei compensi di tutti e tre i componenti. Nell’ottica di una razionalizzazione dei costi della società aeroportuale, sono stati già tagliati 800mila euro l’anno di consulenze: le lettere sarebbero già partite.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Addio ad Alighiero Massimi: professore, preside e storico Successivo Controlli e maltempo, abusivi ancora in bianco