Al Carnevale di Fano sfilerà la magia delle Winx

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 9 novembre 2015 – I cantieri dei grandi carri allegorici del Carnevale di Fano sono pronti a illuminarsi delle luci, dei colori e dell’impareggiabile arte dei maestri carristi. I veri protagonisti della manifestazione più antica d’Italia indosseranno infatti da oggi le loro divise d’ordinanza – i caratteristici abiti comodi e caldi, le tute e salopette chiazzate di vernice e colla, i cappelli di lana per proteggersi dal freddo dell’inverno – per mettersi al lavoro e realizzare le mastodontiche opere di cartapesta che sfileranno domenica 24, 31 gennaio e 7 febbraio 2016.

L’accordo raggiunto tra Carnevalesca e carristi – dice il sindaco di Fano Massimo Seri – rappresenta un traguardo importante per lo svolgimento dell’edizione 2016 e al tempo stesso è propedeutico al tavolo sul Carnevale che il Comune di recente ha istituito e che dovrà lavorare per programmare a medio e lungo termine una manifestazione che abbia respiro nazionale, attrattiva turistica, contenuti culturali e folkloristici che siano espressioni della nostra città. Esprimo quindi tutto il mio apprezzamento per la volontà e lo spirito di collaborazione manifestata da tutti e, in particolare, dai carristi che non hanno rinunciato, seppure in un momento finanziario difficile, a dare il loro prezioso contributo di creatività e professionalità nella realizzazione delle grandiose opere di cartapesta, uno dei simboli più amati del nostro Carnevale”.

In viale Gramsci in corteo, scenderanno 4 carri di prima categoria (due dell’edizione 2015 e 2 restyling), 5 carri di seconda categoria, compreso un “Pupo” tutto nuovo, e decine di mascherate preparate dagli storici gruppi fanesi, come il Laboratorio Geniale, il Club Non Solo Donna e l’oratorio “La Stazione” di Cuccurano, e da altri provenienti da tutta la provincia e non solo.

Sarà “una sfilata tutta nuova, entusiasmante e suggestiva come sempre – garantisce il presidente dell’Ente Carnevalesca Luciano Cecchini -. Tutto questo è stato reso possibile dalla sensibilità e dalla collaborazione dei maestri della cartapesta e di tutte le altre maestranze che hanno reso grande la manifestazione nel corso degli anni. Con poco più di 70mila euro, mettendo in conto qualche sacrificio, riusciranno a dare vita a un Carnevale che nulla avrà da invidiare ai precedenti. Ringraziamo loro per l’amore che hanno dimostrato verso l’evento. Daremo, insieme, il massimo per realizzare al meglio la manifestazione”.

A dimostrare questa volontà è il fermento che si respira, da giorni, negli spazi di piazza Andrea Costa in cui si stanno mettendo a punto importanti collaborazioni. “Il nostro obiettivo è quello di portare la kermesse e il nome di Fano al di fuori dei confini locali” sottolinea Cecchini. Per raggiungerlo la Carnevalesca ha in serbo progetti che serviranno a innovare e rendere grande l’edizione 2016 estiva e quella invernale del prossimo anno; collaborazioni con importanti aziende nazionali; contributi di eventi legati al tema carnascialesco di altre realtà italiane. Prima collaborazione è con la Rainbows srl: “Star d’eccezione del Carnevale di Fano 2016 saranno le Winx, le fatine marchigiane – annuncia Cecchini – che sfileranno lungo viale Gramsci durante le domeniche della manifestazione e che coinvolgeranno le scuole primarie e secondarie della città nel progetto dedicato al riciclo che ha già interessato oltre 15mila istituti d’Italia”

L’obiettivo dell’Amministrazione è far crescere l’evento – afferma il vice sindaco e assessore al Turismo, Eventi e Manifestazioni Stefano Marchegiani -, renderlo ancor più partecipato dai fanesi, dai turisti e sempre maggiormente noto a livello nazionale e internazionale. Tra le operazioni previste durante gli scorsi mesi dobbiamo ricordare la partecipazione del Carnevale a Expo, un tassello di certo importante per raggiungere i traguardi prefissati ma che rappresenta solo una parte dell’intensa attività di promozione prevista per attrarre turisti nella nostra Fano, Città del Carnevale ma anche di una storia e di un buon vivere unici nel nostro Paese”.

Confermata la partecipazione al programma 2016 di appuntamenti promossi da enti e associazioni del territorio come la Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, la Fondazione Teatro della Fortuna e l’assessorato allo Sport del Comune di Fano.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente Fermo, la settimana di San Martino d'oro La giuria ha decretato la cantina vincente Successivo Fabriano - Si rompono due condutture: mille famiglie senza acqua per ore