Aldo, Giovanni e Giacomo all’Adriatic Arena con gli sketch più amati

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 23 marzo 2016 – Dopo la coppia, ecco il trio. Dopo il successo del concerto di Baglioni e Morandi che ha segnalato il tutto esaurito, all’Adriatic Arena venerdì 25 marzo (ore 21) sbarca l’esplosivo trio composto da Aldo, Giovanni e Giacomo.

I tre artisti festeggiano proprio nel 2016 i 25 anni di carriera all’insegna della comicità. E per farlo hanno preparato uno spettacolo formato festa di compleanno dal titolo «The Best of Aldo Giovanni e Giacomo Live 2016» nel corso del quale ripercorreranno i loro più grandi successi, riproponendo gli sketch più amati da pubblico e mai più portati in scena a teatro dopo le tournèe originarie.

Un’occasione unica per chi ama le performance di Aldo, Giovanni e Giacomo, uno dei sodalizi artistici più noti e amati della storia dello spettacolo italiano degli ultimi decenni.

Protagonista di spettacoli teatrali, televisivi e cinematografici dal successo travolgente, il trio si è formato nel 1991. Ad accomunarli una visione vivace e semplice della comicità, fatta di un equilibrato ed efficace connubio tra l’immediatezza della battuta verbale e l’abilità mimica: connubio che si esprime all’interno di una struttura collaudata quale quella dello «sketch» che, seppure con fantasiose e innovative variazioni, resterà comunque centrale nella loro produzione.

La regia è affidata come tradizione ad Arturo Brachetti, che li ha diretti in tutte le produzioni teatrali («I Corti», «Tel chi el telùn», «Anplagghed« e «Ammutta Muddica»).

In scena, la presenza immancabile di Silvana Fallisi. Aldo Giovanni e Giacomo saranno inoltre accompagnati dal vivo dall’ orchestra dei Good Fellas, proprio come nel fortunato «Tel chi el telun». Info. www.ticketone.it

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Maltempo, alberi pericolanti nella zona mare. Guarda le foto Successivo Ancona, due mesi per guarire dalle botte per gelosia. Condannato l'ex