Alla festa dell’orgoglio pesarese la star è Fede: Pellegrini premiata con ‘Il Maestro’

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Pesaro, 13 settembre 2014 – Tanta gente per “Quelli che il nuoto….a Pesaro” (foto), organizzato dalla Vis Sauro Nuoto, in programma alla piscina di Baia Flaminia di Pesaro. Una manifestazione che ha permesso l’ incontro tra i rappresentanti di diverse generazioni di nuotatori e di appassionati per celebrare e rinsaldare il rapporto tra Pesaro e il nuoto, per riaffermare il senso di appartenenza e l’orgoglio di essere stati e di essere partecipi di una realtà gloriosa per la città di Pesaro e per lo sport nazionale.

Gli atleti, innanzitutto, ma anche i tecnici, i dirigenti, gli operatori, tutti coloro che con il loro lavoro, il proprio talento, la propria passione e la propria dedizione hanno contribuito alla storia del nuoto pesarese. Le star della giornata sono stati Fillippo Magnini e Federica Pellegrini, quest’ultima premiata anche dal Circolo delle stampa con “Il Maestro”, statuetta di ceramica raffigurante Rossini prodotta dal laboratorio Bucci. Il riconoscimento, istituito nel 2004, è destinato a giornalisti, scrittori e “comunicatori”.

Sono molto onorata di ricevere questo premio – ha commentato la Pellegrini -, nell’ambito di un evento molto positivo per lo sport”. Preso d’assalto anche Filippo Magnini che come Federica è stato molto disponibile per interviste, fotografie e autografi: “Questa giornata è un’occasione per rivedere tanti amici – ha commentato Magnini -, qui sono a casa mia, mi trovo sempre bene. Di solito sono più schivo, ma a Pesaro è tutta un’altra atmosfera”.

Filippo ha anche nuotato la “staffettona” che ha visto susseguirsi tanti campioni di ieri e di oggi. Tra cui Aurora Ponselè che ha aperto le danze e campioni di ieri come Carla Lasi, quinta negli 800 alle Olimpiadi di Los Angeles nel 1984: “Non scendevo in vasca da 29 anni – ha detto la Lasi che ora ha 49 anni e lavora in banca – è stata un’emozione incredibile”.

In tutto erano 160 gli atleti che hanno composto questa super e atipica staffetta. Una manifestazione non solo di sport: “Abbiamo organizzato una lotteria, un aperitivo, una mostra e una gara di dolci – ha spiegato Sauro Sorbini del Comitato organizzatore -, deve essere prima di tutto una festa e un’occasione per stare insieme”. E a proposito di gara di degustazione dei dolci, nella giuria anche Matteo Giunta preparatore della coppia Magnini-Pellegrini: “Mi dovrò sacrificare – ha affermato Giunta -, poi magari torno ad allenarmi, ma a beach volley, con il nuoto ho chiuso da tempo”. E sulla presunta sua canditatura a nuovo tecnico di Filo e Fede al posto dell’allenatore francesce Philippe Lucas, risponde: “No all’inizio della preparazione come l’anno scorso ci sono solo io. Non c’è nessun cambio al timone…”.



Precedente Magnini e Pellegrini, bellissimi a Baia Flaminia: "Restiamo a Pesaro tutto settembre" Successivo Lungofoglia Caboto, inaugurata la pista ciclabile