Allattare i pargoli insieme è più bello: flash mob davanti al duomo

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Fano, 4 ottobre 2014 – Grande successo per il flash mob organizzato dalle mamme che allattano, nella settimana internazionale dedicata alla promozione della nutrizione infantile col latte materno. Una cinquantina di giovani donne con i loro piccoli attaccati al seno si sono date appuntamento stamane alle 10.30 davanti al duomo di Fano, contraddistinte da un fiore bianco tra i capelli.

Un evento pensato come un vero e proprio allattamento collettivo: in una società in cui il seno è più che sbandierato, infatti, allattare il figlio in pubblico è spesso un gesto che suscita commenti e sguardi di disapprovazione. Una contraddizione a cui La Casa delle Mamme di Belluno ha deciso di contribuire a cancellare creando una cultura amica dell’allattamento. E che anche le mamme di Fano hanno deciso di sostenerle al grido di “Io allatto alla luce del sole”. Il flash mob dell’allattamento ha coinvolto così in simultanea tante madri italiane riunite nelle maggiori piazze dello stivale. A Fano si è scelta la piazza antistante il duomo perché la XX settembre era impegnata dal mercato.

Chiaramente le mamme erano tutte accompagnate dai propri compagni. “Siamo molto contente di come è riuscita la manifestazione – tira le somme Giulia Battisti, una delle organizzatrici – perché hanno partecipato molte mamme. Bellissimo!! Facebook ha aiutato a diffondere l’evento e poi ormai c’è terreno fertile perché le mamme hanno voglia di informarsi e lottare per il meglio. Con questo flash mob intendevamo sensibilizzare le persone e le istituzioni sull’importanza del latte materno e sulla necessità di sviluppare i baby pit stop in tutta la città. C’erano anche le consulenti della Lega del Latte per rispondere a tutte le domande delle mamme”.

La Leche League onlus è un’associazione di volontariato internazionale, apolitica, aconfessionale, senza scopo di lucro, costituita per dare informazioni, sostegno e incoraggiamento alle madri che desiderano allattare al seno i loro figli. Fondata nel 1956, attualmente presente in 68 Paesi del mondo con circa 9mila consulenti. In Italia c’è da 35 anni con circa 120 consulenti, 3 solo a Fano, che operano gratuitamente organizzando incontri mensili di gruppo (in città ci si vede il terzo mercoledì del mese a Casa Nazareth in via Pagano, infotel: 3339830886: il prossimo appuntamento è fissato per mercoledì 15 ottobre alle 17.30).

“Alle gestanti si raccontano molte storie – dice Barbara Bellini, una delle 3 consulenti della Lega del Latte di Fano -: c’è molta disinformazione dal punto di vista scientifico e anche molta solitudine. C’è difficoltà a capire qual è la normalità della gestione di un bambino. Spesso le mamme si sentono sole, altre lo sono perché provengono da altre città, e fanno difficoltà a raccogliere informazioni corrette. Spesso l’ospedale non ha tempo o personale per seguirle. La nostra associazione si prefigge da anni, con un approccio da mamma a mamma, di stare vicino a queste donne”. “Siamo state molto contente – dice Silvia Betti, un’altra delle organizzatrici – perché tante mamme si sono trovate insieme per allattare all’aperto, dimostrando così che allattare è un gesto naturale e non bisogna vergognarsi di farlo in pubblico”. “In giro si fa molto di peggio – commenta Deborah Marini, una delle mamme che ha partecipato all’evento – però quando si vede una mamma che allatta un bambino c’è ancora gente che storce il naso e non mi pare proprio che sia la cosa peggiore che si può fare in pubblico”.



 

Precedente Scomparso dopo lite con la moglie, trovato nella sua auto vicino a casa Successivo Ritrovato l'operaio cinquantenne Sta bene, era in un'auto vicino casa