Alleanza per la pace tra il vescovo e il capo degli islamici

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 13 gennaio 2015 – Si è svolto nella tarda mattinata di oggi ed è durato circa mezz’ora l’incontro tra il Vescovo di Fano Armando Trasarti e il presidente dell’Associazione delle Comunità Islamiche della provincia di Pesaro e Urbino Hicham Rachdi, voluto da quest’ultimo dopo i sanguinosi fatti che hanno sconvolto Parigi.

“E’ stato, innanzitutto, un incontro fra persone umane che hanno anche qualche responsabilità e quindi una dignità nel parlare, nell’accudire il popolo, nel superare i pregiudizi, nel ragionare sulla dignità delle persone e nel creare, il più possibile, una convivenza non solo rispettosa, ma anche affettuosa» commenta monsignor Trasarti. “Oggi è stato il primo incontro con Rachdi – riprende il Vescovo – ma l’Ufficio diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso da diverso tempo organizza, proprio a livello diocesano, incontri con altre culture di conoscenza e di reciproca stima.

Vorrei inoltre sottolineare che nella nostra diocesi sono presenti diverse ospitalità per i profughi e che la Caritas diocesana, le associazioni, i gruppi e i volontari si stanno adoperando con loro per superare i pregiudizi. Finora non abbiamo avuto alcuna difficoltà; parliamo di comunità piccole quindi gestibili dal punto di visto affettivo umano. E’ necessario – conclude il vescovo – guardarsi negli occhi, superare il pregiudizio e togliere la paura”.

“Abbiamo affrontato diversi argomenti – afferma da parte sua Rachdi – fra i quali la situazione della comunità musulmana nella provincia di Pesaro-Urbino. Una finestra di dialogo aperta esiste già, è importante approfondirla. Inoltre, abbiamo commentato ciò che è successo in Francia, abbiamo condiviso lo stesso dolore, la stessa tristezza e la stessa condanna per quanto accaduto. Per creare un’area di fratellanza, convivenza e pace è necessario un dialogo interculturale e interreligioso”. Sandro Franceschetti



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Consiglio Marche rinvia riforma Statuto Successivo Manifestazioni storiche: fallisce la mediazione del Comune