Allocco in chiesa, volpe uccisa, capriolo ferito a morte

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 12 gennaio 2015 – E’ STATA una giornata funesta, quella appena trascorsa, per la fauna selvatica dei nostri territori. Ieri l’operatore del Cras ha ricevuto numerose chiamate da una parte all’altra della provincia, richieste di intervento per salvare caprioli, volpi e allocchi in difficoltà. A Pesaro, il corpo senza vita di una volpe è stato rinvenuto in strada dell’Angelo Custode (in zona Baratoff), poco prima del ponte dell’autostrada. Difficile stabilire le cause del decesso, probabilmente l’urto con un’auto in corsa o forse un avvelenamento. Immediatamente è stato allertato il Centro di recupero della fauna selvatica, che però, ridotto allo stremo e con il futuro ancora incerto, non è riuscito ad intervenire in quanto già impegnato nel recupero di un capriolo investito nella zona di Fermignano. E anche per quest’ultimo animale il destino sembra segnato. Dopo l’intervento dell’operatore infatti, il capriolo è stato portato al centro veterinario, ma la situazione è sembrata da subito grave, con una zampa in cancrena. Difficile pensare che potrà sopravvivere. Un altro capriolo con le zampe fratturate è stato poi soccorso a Gradara, mentre un allocco ha tenuto impegnate ad Urbino diverse persone perché era stato rinvenuto in una chiesa. 
TORNANDO alla volpe rinvenuta alla Baratoff, non è poi così raro che questi selvatici, in cerca di cibo, si avvicinino alle case. Proprio il mese scorso, a Valdara, nella zona di Apecchio, una volpe è diventata amica di un’abitante, la giovane Michela Tocchini di 19 anni, che è riuscita ad avvicinarla e ad offrirgli un biscotto. L’animale, come tutti i selvatici, naturalmente elusivo, ha superato ogni indugio e da allora, quando si fa notte, Michela la chiama per nome (Holly) e lei arriva di corsa. 

 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Tolentino, cagnolino focoso si accoppia col pitbull: è guerra legale Successivo Tac, fuori uso l’iniettore. Saltano gli appuntamenti