Alma Fano, brusco risveglio: 5 schiaffi dal San Nicolò

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano, 1° novembre 2015 – Il Fano è precipitato dentro un tunnel buio e profondo. A Teramo contro il San Nicolò arriva la sconfitta più pesante della gestione Alessandrini: un 5-1 che non ammette discussioni.

I granata hanno compromesso tutto con un pessimo approccio alla partita, segnata già dopo 13 minuti. Al 7′ vantaggio dei teramani: un cross trova impreparata la difesa fanese e Petronio dal limite fa secco Ginestra. Raddoppio al 13′, in circostanze simili: ancora cross, difesa ferma e Massetti può concludere a rete. La reazione granata procura diversi angoli e un paio di interventi di Calore. Ma al 36′ la gara è virtualmente chiusa: fuga di Merlonghi, cross e Casolla incorna per il 3-0.

In avvio di ripresa Nodari commette falo da rigore su Rapino e Margarita trasforma per il 4-0. Al 6′ il Fano accorcia con Gucci, che ci mette la punta su un tiro dell’ex Chiacchiarelli. Poi, nel finale, il quinto gol con una volata incontrastata di Mozzoni. Nel frattempo il Fano era rimasto in dieci (rosso diretto a Nodari). Domenica prossima arriva la Fermana. E Alessandrini dovrà rimettere insieme i cocci.
 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle

Precedente La Vis sfiora il colpaccio ad Avezzano: finisce 1-1 Successivo Ancona, camper in sosta prende fuoco Soccorsa una persona rimasta ferita