Alphonso, quelle parole scolpite nel cuore

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Pesaro, 4 settembre 2014 – SONO già passati dieci anni da quel terribile 4 settembre 2004 in cui arrivò in città, come un fulmine a ciel sereno, la notizia della morte di Alphonso Ford. Appena una decina di giorni prima, il campione del Mississippi aveva scritto una toccante lettera di addio ai tifosi pesaresi, spiegando che aveva deciso di ritarsi perché il suo fisico non gli permetteva più di competere, ma senza svelare cosa si nascondeva dietro quella decisione: leucemia.

Parole, quelle di Alphonso, che sono rimaste scolpite nel cuore di tutti e che hanno rappresentato in questi dieci anni una sorta di testamento spirituale al quale aggrapparsi nei momenti di difficoltà: “Siate forti, abbiate fede e combattete duro, il mio cuore sarà sempre con voi”. Così ci ha salutati un campione che non dimenticheremo mai. La società lo ricorderà il 25 settembre nel memorial contro Brindisi, all’Adriatic Arena.



Precedente Caro scuolabus, congelati gli aumenti Successivo Mezzo chilo di cocaina carissimo: 33mila euro (di multa) e 6 anni e 8 mesi (di carcere)