Alunni bendati per vedere oltre. Ecco le foto

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fermo, 28 febbraio 2016 – Una mattina al ‘buio’ (FOTOper immedesimarsi nella realtà quotidiana dei non vedenti. Ieri, in occasione della Giornata mondiale del braille, l’Isc Nardi di Porto San Giorgio assieme a Unione italiana ciechi e ipovedenti, Coldiretti Donne Impresa Ascoli Fermo e Apd Picena non vedenti ha dato vita a «I sensi per vedere oltre», un’iniziativa per sensibilizzare gli studenti sul tema della disabilità e sulle difficoltà che le persone non vedenti incontrano nella vita di tutti i giorni.

Gli alunni delle classi terze dell’Istituto hanno imparato a scrivere il proprio nome in braille, a distinguere bendati un buon olio extravergine da uno scadente e a riconoscere al tatto i diversi legumi, inoltre hanno giocato a Torball, sport per non vedenti, e seguito il ritmo della musica «al buio». Una mattinata di attività accomunate dall’obiettivo di sensibilizzare gli alunni sui problemi della disabilità, mostrando loro l’importanza di sviluppare tutte le capacità.Nella scuola sono stati allestiti cinque diversi laboratori in cui i ragazzi hanno avuto modo di fare un percorso multisensoriale che ha permesso loro di affinare gli altri sensi.

Il presidente provinciale dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti Cristiano Vittori ha insegnato ai ragazzi a scrivere il proprio nome in braille, lo speciale sistema di scrittura e di lettura a rilievo (di cui proprio questa settimana si celebra la Giornata mondiale). La Coldiretti Donne Impresa Ascoli Fermo, con la delegata provinciale Silvana Pezzoli, coadiuvata dal presidente provinciale dell’organizzazione, Paolo Mazzoni, ha organizzato una degustazione di olio «al buio». I ragazzi hanno assaggiato un buon extravergine del territorio e uno scadente del supermercato, per capire le differenze a livello di gusto e profumi. Per il laboratorio del tatto, è stato, invece, organizzato un gioco con gli alunni che hanno dovuto distinguere bendati diversi tipi di legumi.

Nella palestra della scuola Marco Piergallini e Giovanni Palumbieri, rispettivamente presidente e allenatore della società Apd Picena, hanno insegnato agli alunni a giocare a torball, uno sport per non vedenti, con palloni provvisti di sonagli. Nel laboratorio di musica, organizzato dal professor Paolo Strappa dell’Isc Nardi, infine, i ragazzi sono stati coinvolti in una serie di stimolanti giochi basati sul ritmo e sulla musica di Stevie Wonder. Un’insolita lezione di scuola e di vita che di certo i ragazzi ricorderanno con piacere. All’iniziativa hanno preso parte la presidente dell’Istituto, Daniela Medori, il consigliere all’Istruzione della Provincia di Fermo, Stefano Pompozzi, il vicesindaco di Porto San Giorgio, Francesco Gramegna Tota e l’assessore Valerio Vesprini.

 

 

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Del Fabro ferito: ecco la foto. Scontro con Lapadula nei minuti finali Successivo Auto finisce nel dirupo: giovane in prognosi riservata a Torrette