Amodeo-gol, la Civitanovese sbanca Giulianova

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Giulianova, 26 ottobre 2014 – La Civitanovese sbanca il Rubens Fadini di Giulianova con un gol di Amodeo e sale a quota 15 in classifica. Punti pesanti su un terreno difficile per la squadra di Mecomonaco, ancora organa dei propri tifosi. Partono subito bene i rossoblù: al 6’ Degano apre a destra, cross di Pintori, Falso smanaccia, il sinistro di Forgione dal cuore dell’area termina alto. Al 13’ Pintori, scattato sul filo del fuorigioco, tenta un pallonetto che finisce fuori.

Al 15’ la Civitanovese è già in vantaggio: cross di Ficola, esce a vuoto il difensore Ferrante, Amodeo di sinistro da due passi realizza il suo ottavo centro. Al 23’ Bensaja ci prova da fuori area, con la palla che fa la barba al palo. Pericoloso poco dopo anche Degano su punizione. Giulianova fin qui poco reattivo e solo al 35’ arriva il primo corner per gli abruzzesi, sugli sviluppi del quale Ferrante incorna abbondantemente alto sulla traversa. Tre minuti dopo Romano impegna Silvestri in una presa a terra. Il Giulianova nei minuti finali della prima frazione tenta di recuperare lo svantaggio: a farne le spese Cossu, ammonito per gioco falloso nel tentativo di arginare le scorribande giallorosso, in questa fase più frequenti.

Nella seconda frazione il Giulianova parte forte alla ricerca del pareggio. Al 7’ Nassi chiama al miracolo Silvestri, con i giuliesi che vanno vicino al pari

in due occasioni consecutive proprio con il neo entrato numero 20.

Nassi ci riprova al 26’, ma il suo colpo di testa termina a lato. Nel frattempo piovono cartellini gialli e a farne le spese è Ficola, espulso al 31’ per un doppio giallo rimediato nel giro di pochi secondi: Civitanovese in dieci uomini per il quarto d’ora finale. Mecomonaco si copre sostituendo capitan Amodeo, autore del gol-partita, ma leggermente affaticato, con il centrocampista Massaccesi.

Al 38’ la punizione di Mariani sorvola la traversa. Al 41’ Biagini rileva Degano, per una Civitanovese che si chiude a difesa della propria porta.

Al 47’ ci prova Raparo da fuori, ed è l’ultimo tentativo per i giallorossi, che

nonostante la superiorità numerica, non riescono a sfondare il “fortino”

rossoblù.

I tabellini

GIULIANOVA (4-2-3-1): Falso, Testoni, Sciamanna, Raparo, Ferrante, Calabuig, Mariani, Esposito (6’st Nassi), Romano (23’st Valdes), Indelicato,

Rosafio (14’st Del Bene). (A disposizione: Merlini, Ursini, Ciminà, Recchiuti, Censori, Gaetani). Allenatore Francesco Giorgini.

CIVITANOVESE (4-2-3-1): Silvestri, Ficola, Mioni, Bensaja, Aquino, Cossu, Forgione, Ferrini, Amodeo (34’st Massaccesi), Degano (41’st Biagini), Pintori (16’st Ruzzier). (A disposizione: Macellari, Giovino, Camerlengo, Morbiducci, Mengali, Margarita). Allenatore Antonio Mecomonaco.

ARBITRO: Gabriele Citarella di Matera (assistenti Francesco Gentileschi di Terni, Leonardo Primieri Granieri di Perugia).

Rete: 15’ Amodeo (C).

Note: terreno gibboso; temperatura intorno ai 20°; spettatori circa 500,

vietata per ordine pubblico la rappresentanza ospite; ammoniti Raparo e

Calabuig (G) per gioco falloso, Mariani (G) per simulazione; ammoniti anche Ferrini (C), Cossu (C), Mioni (C) per gioco falloso; espulso invece al 31’st

Ficola (C) per doppia ammonizione; corner 4-1; recupero 0 +5.



Precedente Giovani vandali in chiesa Parroco contro i genitori Successivo Vandalismi e fiamme I residenti in strada di notte