Amodeo suona la nona sinfonia, sfatato il tabù Celano

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Civitanova Marche, 2 novembre 2014 – Bomber Giovanni Amodeo, sempre più re della classifica cannonieri, autografa il nono bersaglio in nove gare (su rigore) fissando il terzo 1-0 consecutivo della Civitanovese, risultato che permette ai rossoblù di continuare a scalare posizioni in graduatoria fino ad issarsi al terzo posto in coabitazione con la Sambenedettese. Inoltre, nel computo degli attacchi più prolifici, quello rossoblù affianca in vetta quello sambenedettese con 18 reti. Infine la Civitanovese sfata, dopo 27 anni il tabù Celano tornando alla vittoria contro i marsicani.

Il risultato con il minimo scarto penalizza la squadra di Mecomonaco visto il volume di occasioni prodotte e non concretizzate. Non resta quindi che lavorare per conquistare quella dose di “killer instict” che, in occasioni come queste è fondamentali per mettere in ghiacciaia anzitempo l’intera posta in palio. Infatti dopo un primo tempo a senso unico, ma senza trovare la via del gol (sprecano Amodeo, Cossu, Degano, Forgione nonostante il fuorigioco sbandierato da Dell’Olio e Bensaja), la Civitanovese sblocca all’alba della ripresa. L’onnipresente Pintori si incunea in area e Castellani lo atterra. Cascone è risoluto nell’assegnare la massima punizione così come lo è Amodeo nel trasformarla. Incanalato il match, non cambia però il leit-motiv: Margarita trova un ottimo Amabile a sbarrargli la strada mentre Pintori sciupa un paio di succulente opportunità lasciando così in bilico il risultato fino al termine.

Il tabellino

CIVITANOVESE (4-2-3-1): Silvestri, Giovino, Mioni, Bensaja, Aquino (37’ st Biagini), Cossu, Forgione (10’ st Margarita), Ferrini, Amodeo, Degano (45’ st Massaccesi), Pintori. A disposizione: Macellari, Foresi, Ruzzier, Tofani, Mengali, Terlino. All. Antonio Mecomonaco.

CELANO (4-2-3-1): Amabile, Villa, Simeoni, Lupo (22’ st Suleman), Castellani, Castaldo, Luzi, Marfia, Retico (30’ st Sambù), D’Adamo, Piccirilli (14’ st Ippoliti). A disposizione: Cocuzzi, Iaboni, Ferrara, Di Sabatino, Riocci, Ettorre. All. Pasquale Luiso (squalificato).

ARBITRO: Mario Cascone della sezione di Nocera Inferiore (Mario Dell’Olio della sezione di Molfetta, Emanuele Pansini della sezione di Bari).

RETE: 6’ st rigore Amodeo.

NOTE: ammoniti: 23’ pt Giovino (gioco falloso), 35’ pt Lupo (gioco falloso), 5’ st Castellani (gioco falloso), 7’ st Marfia (gioco falloso), 33’ st Ippoliti (gioco falloso), 37’ st Margarita (gioco falloso). Corner 4-5. Recupero 1’+5’.



 

Precedente Guasto tecnico, il volo Ryanair da Bruxelles atterra a Bologna Successivo Indesit: interrogazione Lodolini-Giulietti su Opa