Ancona, nel mirino della Corte dei Conti anche le spese folli di un infermiere, i pranzi di un medico e la cresta di un volontario Cri

IL BORGHIGIANO
Fonte il Messaggero Marche –

IL BORGHIGIANO 20142015
ANCONA – Dall’indebita percezione di contributi del ministero dello Sviluppo economico per impianti tessili (728 mila euro), alla cresta di un volontario della Croce Rossa che si sarebbe intascato buoni

LEGGI LE NEWS DEL MESSAGGERO MARCHE

Precedente Detenuto muore in carcere: disposta autopsia Successivo Schianto sulla rotatoria, ​gravissima una donna