Andrea Poeta: Artist, Musician, Blogger Made in Fabriano

IL BORGHIGIANO 2013

_________________________

___________________________

ANDREA POETA Artist by Slidely – Slideshow maker

Andrea Poeta 2013

Ap

Stretta anzi strettissima è  la connessione tra arte e musica nella mia famiglia. Mia madre ha sempre dipinto nella sua vita, e lo fa tutt’ora ed io ho sempre suonato e cantato e con l’occhio, ho cercato di rubare i suoi segreti di far volare con fantasia, una matita, un colore, un pennello su un foglio di carta bianco che essa stessa è evocazione di spazio, colore, emozioni senza limite, come quando prendo un microfono, una chitarra, un basso, una tastiera, o mi siedo su una batteria, tutto questo aspetta una mano per poter diventare movimento, arte, suono. Kandinskij, nei suoi scritti parlava di armonia, di corrispondenza ma anche di lotta e tensioni fra i colori e suoni. La mia armonia è formata da una lotta dei toni, dall’equilibrio che per un attimo ho perso dopo la morte di mio padre, da grandi interrogativi, da aspirazioni che appartengono ad un idea, comunque da portare avanti, con convinzione e rispetto. Il materiale musicale, e la sua arte è un mio cammino lungo quaranta anni iniziato a Roma la mia città natale nel 1976. Quando iniziai a cantare nel coro della Cappella Sistina in Vaticano. Ho cantato in rigorosa lingua latina per Paolo VI, Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II. Sono stato onorato nell essere stato diretto per tantissimi anni dal Maestro Domenico Bartolucci che mi ha insegnato tutti i segreti tecnici del canto. Nel 1978 all’età di 10 anni sono stato diretto a Vienna dal maestro Herbert Von Karajan. Fondamentalmente, visivamente ho sempre vissuto tra musica e pittura perché cantare nella Basilica di San Pietro e cantare nella Cappella Sistina e vedere tutte quelle opere d’arte di innata bellezza era per me un estasi totale. I miei primi disegni hanno riguardato sempre il connubio musica, arte, ho disegnato un mare di musicisti, cantanti, anche attori, cercando sempre di affinare la mia tecnica. Molti dei miei disegni sono tuttora esposti negli Stati Uniti, tra i quali ho anche eseguito logo per un Italian Restaurant a Los Angeles, un murales di 3 metri per 4 metri completato in 18 ore continue di lavoro. Nella vita, suonare / cantare e disegnare sono arti che mi rilassano moltissimo, mi donano serenità e pace, a volte difficili da trovare in una realtà mondiale di crisi, piena di notizie tristissime e, la mia arte insieme alla mia famiglia che è la luce più importante della mia vita sono il mio mantra totale di serenità e quiete. La musica mi ha portato spesso lontano da Fabriano, a cui ho sempre reso onore, tenendo sempre alto il nome della mia città adottiva nelle mie esibizioni live. Sono stato anche il co-fondatore degli Skyline di Fabriano con il quale ho condiviso ventisei anni del mio cammino musicale. Dopo aver perso mio padre, per un male incurabile, non riesco più a suonare e cantare alcuni brani che piacevano molto anche a lui. Anche forzando la mano nell’esecuzione, provo profondo dolore, come se si spaccasse in due la mia anima quindi preferisco evitare. Come terza mia passione realizzo siti internet, ne ho fatti veramente tanti, ho creato il blog Il Borghigiano è stata una mia idea creata dicendo: Proviamoci, lanciamo il sasso e vediamo come va. A quanto pare va.

Il Borghigiano

Andrea Poeta

__________________________________________________________________________________

Lascia un commento

*