Angela Velenosi marchigiana dell’anno

Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Ascoli, 24 agosto 2014 – Un’altra perla della collana dei successi della ‘signora del vino’ Angela Piotti Velenosi, quanto andato in scena a Francavilla d’Ete, all’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale e dalla Pro Loco, di concerto con la Regione Marche, le Provincie e le Prefetture di Ascoli e Fermo e i Comuni dell’antica Provincia Picena: il premio ‘Il marchigiano dell’anno 2014’. Diversi i ‘migliori’ dall’imprenditoria allo sport, dalla cultura al giornalismo (per il Piceno è stato premiato anche il giornalista di Mediaset, Remo Croci) e alla managerialità coniugata al femminile.

Vale a dire, Angela Piotti Velenosi, più che soddisfatta, anzi contentissima, per l’ambito riconoscimento. «Non posso negarlo di essermi emozionata al momento della premiazione – ha detto la ‘deus ex machina’ dell’azienda Velenosi – pensando che il riconoscimento ripaga del lavoro che fai, dei tanti sacrifici e di quei momenti che bisogna correre a destra e a sinistra per essere sul mercato nazionale ed internazionale del vino e con il marchio della qualità». Non solo occorrerebbe aggiungere, poiché il premio il marchigiano dell’anno 2014 può essere considerato un ulteriore credito al territorio Piceno. 

«Certamente sì – conferma la signora Angela Piotti Velenosi – perché è vero che si lavora per far quadrare i bilanci dell’azienda, ma ancora di più per la visibilità della nostra terra. Viviamo nel paese più bello del mondo ma ci mancano quelle spinte per promuovere le nostre peculiarità, eccellenze che meriterebbero maggior lustro e rispetto». Alla ‘signora del vino’ è stato consegnato un Oscar bagnato d’oro, «il momento più bello e per questo lo conserverò tra i riconoscimenti che vanno di pari passo alla crescita qualitativa dell’azienda Velenosi», prossima a mettere a frutto i nuovi impegni considerando la vendemmia ‘dietro l’angolo’.

«Il tempo si sta rimettendo e speriamo che tenga – l’auspicio dell’imprenditrice – perché basta poco per mandare all’aria un anno di lavoro». Nel frattempo Angela Piotti Velenosi staccherà la spina per godersi la meritata pausa – vacanza? Ma neppure a pensarci. «Ai primi di settembre partirò per la Turchia, poi a fine mese tornerò in Canada e negli Stati Uniti per poi concludere il tour promozionale nei paesi esteri in Thailandia. Mi sento come una trottola che gira per il mondo – la conclusione della signora Angela – tutto questo per la mia azienda e per la mia terra». In bocca al lupo, marchigiana dell’anno 2014. 

 



Precedente Sbanda sulla rotatoria Auto contro un terrapieno Successivo Duello in tribunale sull’eredità di Ripani