Antico messale spunta a New York. Era stato rubato ad Apiro

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Apiro, 27 novembre 2015 – Rispunta in una nota biblioteca di New York un antico messale, scomparso da Apiro nel lontano 1925. E’ una storia alla Indiana Jones quella su cui sta lavorando la procura di Macerata, per cercare di riportare a casa il prezioso libro. Esattamente novanta anni fa, dalla chiesa di Sant’Anna a Frontale venne preso un messale di San Domenico Loricato, risalente al 13esimo secolo. Di quel tesoro di valore si persero del tutto le tracce, fino a quasi un secolo.

Di recente all’improvviso il messale è rispuntato fuori, molto lontano da qui: negli Stati Uniti. Una famosa biblioteca newyorchese ha infatti messo on line un catalogo della sua collezione, mostrando le foto dei pezzi più antichi e preziosi. E proprio tra questi è saltato fuori il messale, arrivato chissà come fino a lì. Quando se ne sono accorti, i carabinieri del Nucleo per la tutela del patrimonio artistico di Ancona hanno segnalato il ritrovamento alla procura di Macerata.

Il procuratore capo Giovanni Giorgio e il sostituto Stefania Ciccioli hanno scritto tramite rogatoria nazionale alle corrispondenti autorità americane, chiedendo come e quando il messale sia potuto arrivare negli States. Hanno inoltre chiesto la restituzione spontanea del cimelio, in virtù degli accordi bilaterali che esistono tra i due Stati. Ora si spera che il messale possa tornare a casa sua, scoprendo magari come abbia fatto a varcare l’oceano. Per un caso del genere, i reati ipotizzabili sono due, il furto e l’esportazione di beni di interesse artistico. Con gli Stati Uniti ci sono diversi contenziosi circa le opere d’arte nazionale. La più famosa ha riguardato anche il bronzo di Lisippo, «Il giovane vittorioso», pescato al largo di Fano e poi finito al Getty Museum di Los Angeles. Ma nel caso del messale di Apiro, si spera che la soluzione arrivi evitando il contenzioso legale.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano - L’appello di Sagramola per il rilancio «Vinta la battaglia legale, ora le banche aiutino la Jp» Successivo Vezzali, più sicurezza scuole,università