Antonelli, trionfo per 7 millesimi in Qatar

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 20 marzo 2016 – «Lui è fatto così, cade, ma alla fine non molla ma», dice raggiante Mirko Cecchini team manager da sempre della Ongetta Rivacold di Pesaro: il suo pupillo Niccolò Antonelli da Cattolica ha appena vinto, alla grande, il gran premio del Qatar nella Moto3, gara d’apertura del motomondiale 2016.

Scivolato tre volte nelle prove, partito dalla terza fila, miglior tempo nel warmup, risalito e poi disceso di posizioni nel gruppo di testa, alla fine con un colpo magistrale, Antonelli, nell’ultimo rettilineo si defila dalle scie e infila il tedesco Binder per il soffio di sette millesimi.

Sul podio, con lo straordinario giovane pilota cattolichino, anche Giancarlo Cecchini, lo storico patron del team pesarese. Un’istituzione del motomondiale.

Nel gruppo di testa c’erano sette italiani e due stranieri, terzo sul podio è stato Bagnaia, poi Fenati, l’ascolano che corre per il team di Valentino Rossi la Vr46, e che partiva dalla pole position. Poi il riminese Bastianini e, splendido sesto, il debuttante Bulega che sul finire poteva fare di tutto. Di che pasta è fatto, Bulega lo ha subito dimostrato.

Al compagno di squadra del Team Sky VR46 Fenati che si lamentava di un suo comportamento che, secondo lui, lo avrebbe danneggiato nei momenti decisivi, Bulega ha risposto per le rime con la faccia spavalda e il sorriso sulle labbra. Successo italiano ma soprattutto successo tavulliese e degli allievi della Riders Academy.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente A Otello Macerata Opera premio Campoamor Successivo La Vis torna con un punto pesante da Campobasso