Arriva Berlusconi: incontro alle Muse subito dopo Renzi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ancona, 19 maggio 2015 – E’ uno scontro, politico, senza esclusioni di colpi. Una campagna elettorale fatta di tatticismi, ripicche e colpi di fioretto che raggiungerà il suo apice la prossima settimana con una serie di «incroci» ad alta tensione.

Partiamo dalla novità che oggi avrà la sua ufficializzazione: martedì 26 è atteso ad Ancona Silvio Berlusconi. I vertici regionali di Forza Italia lavorano da giorni per lo sbarco dell’ex premier e finalmente ieri è arrivata la possibile data. A dire il vero l’unica disponibile visto gli impegni che Berlusconi ha già fissato per il rush finale delle regionali. Ovviamente, se oggi arriverà l’ufficializzazione, il luogo dell’incontro sarà il teatro delle Muse che al momento è stato già prenotato.

Lo stesso luogo che il giorno prima, con ogni probabilità il pomeriggio, accoglierà il premier Matteo Renzi. E questa è l’altra novità. Il segretario nazionale del Pd, nonchè premier, farà sicuramente tappa nel capoluogo dove terrà l’unica manifestazione politica della sua visita, almeno questo confermano da Roma. Ma non è escluso che Renzi possa poi fare altre «visite» nelle città che si accingono al voto delle comunali ma senza manifestazioni pubbliche.

Tutto qui. Neanche a pensarlo. Parlavamo di tatticismi e in quest’ottica si inserisce la decisione del governatore uscente Gian Mario Spacca, appoggiato da Marche 2020-Ap, Forza Italia e Dc, di tenere proprio il 25, alle cinque del pomeriggio, la convention regionale per rilanciare la sua candidatura a pochi giorni dal voto. L’appuntamento è alla Fiera della Pesca mentre a pochissima distanza con ogni probabilità ci sarà il premier Renzi. Una sfida senza precedenti che arriva dopo i fendenti lanciati dal segretraio democrat nei confronti di Spacca anche sulle tv nazionali. Insomma due giorni di fuoco per la politica che si appresta ad essere giudicata dagli elettori.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Furto a Jesi, poi calci e pugni al vigilante La commessa chiama, preso dalla polizia Successivo Si dimettono 9 consiglieri Già finito il regno Montali