Artigianato marchigiano, tante idee per essere protagonista a Expo 2015

IL BORGHIGIANO FABRIANO – Artigianato marchigiano, tante idee per essere protagonista a Expo 2015

logo_expo_2015

Le imprese delle Marche si preparano ad Expo 2015. Le eccellenze saranno protagoniste in un’eccezionale vetrina internazionale per valorizzare la qualità dei prodotti e dei servizi. Competere nell’eccellenza è il terreno proprio dell’artigianato e per questo Confartigianato sarà all’Esposizione Universale di Milano. Per dare ai nostri imprenditori, ha ribadito Giorgio Cippitelli Segretario di Confartigianato Marche, una occasione di visibilità straordinaria ed offrire a milioni di visitatori l’esperienza del made in Italy autentico.

Confartigianato porterà nel Padiglione Italia di Expo 2015 il pregio della nostra manifattura, la creatività, la tradizione e la capacità innovativa dell’artigianato. Expo 2015 è una sfida per rilanciare agli occhi del mondo i valori del nostro sistema produttivo, fondato sulle piccole imprese, e per riaffermare con orgoglio la qualità e lo stile del nostro saper fare .

Il Sistema Confartigianato che sarà presente a Padiglione Italia (la partecipazione delle imprese marchigiane con Confartigianato Marche è prevista per la settimana che va dal 28 maggio 2015 al 2 giugno, periodo corrispondente alla presenza della Regione Marche ) con Ufficio e Servizi per rappresentanza istituzionale e relazioni internazionali, sarà protagonista – lungo tutto l’arco temporale dell’Expo con il progetto “Fuorti-Expo” – Italian Makers village in Zona Tortona-Milano.

Uno spazio di 1800 metri quadrati – aperto a tutti i visiatori italiani e stranieri – nei quali le imprese potranno esporre e commercializzare le loro produzioni. La struttura del Fuori Expo di Confartigianato, prevede oltre agli stand espositivi, degli store delle eccellenze, nonché aree dedicate alla ristorazione con disponibilità di laboratori del Gusto e “Show Cooking”. Sempre all’interno della struttura sarà allestita una sede per gli incontri B2B con le delegazioni commerciali estere e buyers provenienti dai 144 Paesi che partecipano all’Exopo, oltre ad eventi quotidiani. All’esterno della struttura invece sono previsti degli spazi dedicati allo Street food, dove le imprese interessate potranno avere a disposizione spazi e allestimenti idonei alle preparazioni e alla vendita.

Nelle settimane di presenza saranno sviluppati temi legati ai territori, alle filiere del food, del fashion, dei design, dell’amnbiente/energia. La struttura del Fuori Expo di Confartigianato è pensata come un ambiente che garantisce una continuità visiva e che fa percepire lo spazio come un “open space”, prevede oltre agli Stand espositivi, degli “Stores” delle eccellenze, nonché aree dedicate alla ristorazione con disponibilità di laboratori del Gusto e “Show Cooking”, anche aperti a collaborazioni con nostre imprese agroalimentari.

Sempre all’interno della struttura sarà allestita una sede per gli incontri “B2B” con le delegazioni commerciali estere e buyers provenienti dai 144 Paesi che partecipano all’Expo oltre ad eventi e intrattenimenti quotidiani. All’esterno della struttura invece sono previsti degli spazi dedicati allo Street food, dove le imprese interessate potranno avere a disposizione spazi e allestimenti idonei alle preparazioni e alla vendita. Si tratterà insomma di un luogo dove l’identità dell’artigianato, delle eccellenze del made in italy, dell’Italian Food, di una comunità di persone unite dalla passione per il proprio lavoro si racconta – ad un pubblico variegato e multiculturale – coniugando tradizione e modernità. Le imprese interessate a partecipare possono contattare le sedi Confartigianato per tutte le informazioni utili.

FONTE IL CORRIERE ADRIATICO ONLINE

Precedente Ricci,ok a pesarese, Fabbri o Ceriscioli Successivo L’ippopotamo investito e la satira sul web: «Viabilità modificata»