Ascoli, cda verità per Cardinaletti e Faraotti

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 16 marzo 2016 – Due punti su tutti da discutere: l’ingresso di Andrea Cardinaletti in società e la posizione dell’azionista Battista Faraotti. Entrambi gli argomenti saranno affrontati stamattina nel consiglio di amministrazione indetto dal presidente Bellini in sede.

Cardinaletti ha già raggiunto un accordo di massima con il presidente Bellini e molto probabilmente firmerà a breve il contratto che lo legherà alla società di corso Vittorio. Il suo ruolo sarà quello di amministratore delegato e, in questo caso, verrà depennata la figura del ‘controller’ Giuliano Tosti. Il numero uno di Ciam tornerà ad essere un ‘semplice’ azionista per fare spazio all’ex dirigente del Palermo.

Faraotti difficilmente parteciperà alla riunione di stamane, dopo essere stato assente anche all’ultima seduta dello scorso 13 febbraio. Non è un mistero che l’azionista abbia avuto diversità di vedute rispetto ad alcune scelte operate dal club e la possibilità che a fine stagione possa fare un passo indietro è concreta. Un suo eventuale addio sarebbe una perdita importante per l’Ascoli soprattutto sotto il profilo del potenziale contributo umano che l’imprenditore potrebbe dare e l’auspicio è che l’attuale composizione societaria ritrovi compattezza.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fermo, risonanza da fare subito Ma fissano la visita ad agosto Successivo Disturbi alimentari, malattia in aumento