Ascoli, col Gubbio un pari che sa di beffa

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Ascoli Piceno, 26 ottobre 2014 – Un pareggio che sa di beffa. Non si potrebbe descrivere diversamente la partita dell’Ascoli, che, in vantaggio di 2 gol sul Gubbio, si fa rimontare tra le mura amiche. Erano stati Altinier e Berrettoni a portare avanti il Picchio in avvio di ripresa. Dopo 2 minuti Regolanti aveva accorciato le distanze e al 29esimo del secondo tempo, tre minuti dopo l’espulsione di Chiricò, gli umbri hanno trovato il gol del pari.

 

Il tabellino

Ascoli-Gubbio 2-2

Ascoli (4-2-3-1): Lanni; Avogadri, Mori, Mengoni, Dell’Orco; Gualdi, Addae; Mustacchio (40 st Carpani), Berrettoni (33 st Giovannini), Chiricò; Altinier (18 st Bangal). A disp. Ragni, Cinaglia, Pelagatti, Margarita. All. Petrone

Gubbio (4-1-4-1): Luciani, Manganelli, Lasicki, D’Anna; Loviso; Mancosu (29 st Vettraino), Guerri, Casiraghi (37 st Castelletto), Marchionni (42 st Esposito); Regolanti. A disp. Citti, Rosato, Galuppo, Cais. All. Acori

Arbitro: Sig. Capilungo

Reti: 2 st Altinier, 9 st Berrettoni, 11 st Regolanti, 29 st D’Anna

Note: ammoniti Altinier, Chiricò, Luciani, Marchionni. Al 26 st espulso Chiricò per fallo di reazione. Rec. 3′ pt, 4′ st. Spettatori 4.924 (2.442 abbonati) per un incasso di 40.482,14 euro (quota abbonamenti 18.787,64 €).



 

Precedente Nascondano l’oro in auto, rubati entrambi Successivo Vuelle, ad Avellino una rimonta a metà