Ascoli Picchio, dopo Rossi vicino anche il colpo Zoboli

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Ascoli, 26 agosto 2015 – Il mercato bianconero si scalda. Alla vigilia dell’udienza di secondo grado di Savona-Teramo continua il meticoloso lavoro del direttore generale Lovato per rinforzare la rosa di giocatori a disposizione del tecnico Mario Petrone. Il difensore classe ‘81 Davide Zoboli, proveniente dal Modena, è l’affare al momento più vicino alla chiusura. L’ex capitano dei canarini ha una grande esperienza maturata in serie B e vanta al suo attivo anche due stagioni in serie A con il Brescia. Zoboli ha ancora un anno di contratto con il Modena ma è un elemento in uscita degli emiliani e sarebbe un validissimo rinforzo di categoria per l’Ascoli. La sua grande esperienza e il suo fisico, è alto 1,90, rispondono al meglio alle richieste del tecnico campano per quanto riguarda i difensori centrali. L’ingaggio richiesto dal giocatore si aggira sui 120-130mila euro, e l’Ascoli potrebbe accollarsi una buona parte, lasciando al Modena un minimo contributo. Nella strategia di corso Vittorio questi ‘piccoli risparmi’ sono utili ad accumulare il tesoretto che poi sarà destinato all’acquisto più importante: quello del bomber. Qualora arrivasse l’accordo, il difensore potrebbe già da subito aggragarsi al gruppo.

In attacco, come si diceva, continua la caccia al centravanti. Negli ultimi giorni si è insistito molto su Daniele Cacia: in proposito fondamentale sarà il ruolo del Bologna nella quota dell’ingaggio da erogare al giocatore, che percepisce 500mila euro netti all’anno.

Il tecnico Mario Petrone ha richiesto due giocatori per ogni ruolo. Attualmente la rosa della prima squadra dispone di ventuno elementi spendibili. Sulla base di quanto detto dal tecnico è possibile effettuare un’analisi attuale situazione e valutare caso per caso le necessità. In porta l’arrivo di Svedkauskas, preso in prestito dalla Roma, costituisce una valida alternativa a Lanni. Oltre a loro Petrone può contare sul giovane Andrea D’Egidio, portiere classe ‘96 che ha disputato la stagione 2014-2015 con la formazione Berretti.

In difesa sulla corsia di destra il tecnico campano ha due valide alernative. Con Almici e Pecorini pare non siano necessari ulteriori rinforzi. I due giocatori hanno ottime potenzialità di e allo stesso tempo una buona esperienza in B. Anche la corsia di sinistra dopo l’arrivo di Nava sarebbe completa con la firma di Rossi del Pescara, attesa a ore. Al centro c’è la necessità principale: si lavora per portare un difensore esperto e di qualità per la categoria, che si andrebbe ad aggiungere a Mengoni, Pelagatti e Cinaglia. Zoboli, come detto, è in pole. A centrocampo dopo il ritorno di Altobelli si cercano ulteriori elementi per rinforzare il reparto della linea mediana. Jankto e De Grazia costituiscono sicuramente due giovani promesse, ma si cercano giocatori di esperienza e di qualità che conoscono bene la serie cadetta.

In uscita continua il pressing dell’Arezzo per avere Emanuele Berrettoni. Come dichiarato dal tecnico dei granata Ezio Capuano, l’attaccante romano gode di un’ottima stima e rappresenta un obiettivo di mercato che andrebbe a rinforzare lasua rosa. Ma Berrettoni non è l’unico giocatore richiesto. Hanno mercato anche, Pirrone, Mustacchio e Tripoli che potrebbero lasciare lasciare la maglia bianconera qualora dovessero arrivare giocatori importanti.

 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente L'Oroscopo di oggi gli astri del Borghigiano Successivo Schianto in moto, autopsia sul corpo di Nicholas Tarsi