Assenteismo in Accademia: inchiesta archiviata

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 31 marzo 2016 – Accuse archiviate per 16 professori e una modella dell’Accademia di belle arti di Macerata finiti sotto inchiesta, lo scorso anno, per truffa allo Stato. Sosspettati di essere assenteisti, in base ai risultati di un’indagine condotta della Guardia di finanza entravano e uscivano dal lavoro senza timbrare il cartellino, facendo però figurare di aver coperto l’orario più lungo e chiedendo quindi la piena retribuzione. Ma il gip Domenico Potetti ha accolto la tesi difensiva archiviando l’inchiesta. I 17 avevano anzi superato le 324 ore annue previste dal contratto.

I 17 erano difesi dagli avvocati Vando Scheggia e Cinzia Maroni. «Hanno tutti lo stesso tipo di contratto – aveva spiegato l’avvocato Scheggia all’indomani della notizia dell’indagine –, che prevede un monte di 324 ore annuali, di cui 250 cosiddette frontali, cioè di lezione classica, e altre di laboratori e altre attività. E’ vero che in entrata e in uscita devono passare il badge sulla macchina segnatempo, perché vengano registrate le ore di lavoro svolte, ma è vero anche che questi professori nell’arco di dodici mesi fanno tutti chi 400, chi 500 ore». Anche la direttrice Paola Taddei dell’Accademia aveva difeso l’operato dei suoi sedici professori e della modella, definendoli professionisti apprezzati per il lavoro che svolgono e la preparazione che hanno.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Fabriano - I Consiglieri di opposizione: "Non accettiamo lezioni, rispediamo i deliri al PD" Successivo Corridonia, sale sopra a una tettoia per salvare il gatto e cade: è grave