Attentato alla Clementoni, Dafinu condannato a 17 anni

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Macerata, 12 novembre 2014 – Ioan Nini Dafinu, l’attentatore della Clementoni, è stato condannato a 17 anni. La richiesta del pm Enrico Riccioni era di 21 anni e sei mesi. L’accusa era quella di strage per l’autobomba piazzata nell’estate del 2013 nel piazzale dell’azienda di Recanati.

L’avvocato Parisella, per la Clementoni, ha chiesto 100mila euro: «È stato un attacco al cuore dell’azienda e ai nostri operai». Secondo i periti, infatti, sarebbero potute morire un’ottantina di persone. L’avvocato difensore Lucia Testarmata aveva chiesto l’assoluzione per difetto totale di punibilità o il minimo della pena per vizio parziale di mente. Secondo l’avvocato a Dafinu è stato diagnosticato un disturbo bipolare di primo grado dopo l’arresto.



 

Precedente Il Consiglio comunale è convocato martedì 18 novembre alle ore 18: disponibile l'ordine del giorno Successivo Rifugiati in albergo, necessario il buon senso