Atti osceni sul corso, denunciato un clochard

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
Il Borghigiano Il Resto del Carlino

Civitanova, 18 settembre 2014 – Un increscioso episodio è avvenuto ieri mattina in corso Umberto I: a raccontarlo è Paolo Sabatini, vicepresidente dell’associazione commercianti civitanovesi, testimone, suo malgrado, di un mendicante che si è messo ad urinare sul marciapiede, di fronte agli occhi sbalorditi di passanti e negozianti.

Il fatto, confermato da diversi testimoni, è stato denunciato dallo stesso Sabatini alla polizia municipale. Il tutto è successo alle 11, nell’affollata via principale di Civitanova. La scena, con protagonista il mendicante, un romeno molto noto in città che ogni giorno chiede la questua proprio sul corso, si è consumata di fronte al negozio di Sabatini. «Ero sull’uscio a parlare con un conoscente — ha spiegato —, quando il mendicante, che era seduto sulla panchina con il cane, si è alzato e si è messo a fare i propri bisogni sulla pianta e vicino alla vetrina, in mezzo alla gente. Ci siamo accorti perché alcuni passanti hanno iniziato ad urlargli contro: ma lui se n’è fregato è ha continuato ad urinare. Insomma, è successo un mezzo casino, anche perché c’erano diverse persone a passeggio e mamme con le carrozzine.

Questa situazione ci ha stancato: non è possibile che c’è chi si permette di fare ciò sulla via principale della città». C’è un precedente. Lo stesso mendicante è stato infatti “pizzicato” altre volte a “fare pipì” in pieno centro: il caso più eclatante, finito sul web con tanto di foto, quasi un anno fa, di fronte alla sede dell’Avis di via Buozzi, vicino al teatro Rossini. Ieri mattina sono arrivati sul posto i vigili urbani per raccogliere la denuncia. Ma il mendicante si era dileguato. I vigili hanno così iniziato a cercarlo, per la notifica. E si riaccende la rabbia di residenti e commercianti: recentemente era infatti stata consegnata al sindaco una petizione con 4mila firme in cui viene chiesto il ripristino dell’ordinanza antiaccattonaggio. «Quello che è successo stamattina (ieri, nda) è un problema di decoro urbano — ha concluso Sabatini — ma più in generale i cittadini percepiscono una situazione di insicurezza crescente: la mia famiglia ha subìto due furti e un tentativo. Siamo stanchi». Intanto ieri è tornata in città la carovana dei ‘camminanti di Noto’, nomadi siciliani che questa estate si sono spostati lungo la costa marchigiana e più volte hanno fatto tappa a Civitanova da cui sono stati sempre allontanati. Ieri pomeriggio una decina le roulotte che si sono fermate su un piazzale tra via Valletta e via Pirelli. Per farli sloggiare sono intervenuti i vigili urbani.



 

Precedente Dirigente Telecom travolto e ucciso, camionista rinviato a giudizio Successivo Droga, blitz con l’elicottero