Auto pirata investe scooterista

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), 3 novembre 2014 – Automobilista pirata investe uno scooterista e se la fila facendo perdere le sue tracce. Il giovane M.C. di 35 anni, del luogo, si trova ricoverato all’ospedale di San Benedetto, ma non è grave.

L’incidente è accaduto alle 18.10 lungo la Statale Adriatica di fronte a via Mare, da dove è sbucata una Fiat Panda o un’Opel Corsa di colore rossiccio alla cui guida, secondo alcuni testimoni, si trovava una persona di una certa età che stava parlando al telefono. Sempre secondo informazioni raccolte sul posto, l’automobilista pirata non si sarebbe fermato affatto allo stop e dopo aver travolto la persona sullo scooter ha rallentato per un attimo, poi è fuggito.

Il giovane sulle due ruote è caduto ed è finito sotto una Mercedes, ferma in colonna, contro la quale è piombato anche lo scooter. Superato lo smarrimento iniziale, durante il quale nessuno ha pensato di soccorrere il malcapitato, c’è stato un giovane in sella a una moto che si è messo all’inseguimento dell’auto pirata, della quale, però, si sono perse le tracce. Il ferito è stato caricato su un’ambulanza e trasportato al Pronto Soccorso.

Cadendo ha riportato una serie di contusioni e ferite. Accertamenti in corso per verificare se ha subito eventuali fratture o lesioni interne. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia municipale per i rilievi di legge, i quali hanno diramato le ricerche della vettura. Nella mattinata di oggi, ad ogni modo, saranno esaminate le immagini delle telecamere di sorveglianza poste proprio all’incrocio fra via Mare e la statale Adriatica. L’automobilista pirata dovrebbe avere poche possibilità di farla franca.



 

Precedente Folla per l’addio a Maulo. "Un uomo dall’anima grande" Successivo L’hotel Rex ospiterà appartamenti