Avvocatessa sparita, l’inchiesta passa alla procura di Macerata

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Civitanova, 18 febbraio 2016 – Non si fermano le ricerche di Loriana Dichiara, l’avvocatessa 56enne di Montegiorgio di cui non si hanno più notizie da domenica. Carabinieri e polizia di Civitanova, assieme ai volontari della protezione civile di Macerata e Fermo, anche oggi hanno battuto in lungo e in largo la zona di Civitanova Alta, in particolare la campagna, anche con l’ausilio dei cani e di un drone. L’inchiesta, nel frattempo, è passata dalla procura di Fermo a quella di Macerata. Gli inquirenti, ora, risentiranno le ultime persone che hanno avuto contatti con Dichiara, anche per chiarire alcune dichiarazioni rilasciate in questi giorni.

A Civitanova Alta Dichiara aveva prelevato 50 euro da un bancomat della Bcc e il suo telefono cellulare era stato trovato nella cassetta postale delle Poste. Il trasferimento del fascicolo di indagine a Macerata sarebbe dovuto proprio al fatto che nel Maceratese sono state trovate le ultime tracce della donna. Il piano di ricerche coordinato dalla Prefettura di Macerata è scattato an oggi all’alba, con la mobilitazione di carabinieri, poliziotti, vigili del fuoco, agenti della Forestale, volontari della Protezione civile: ore di lavoro, estese anche alla boscaglia e a luoghi molto impervi, ma sulla civilista e la sua Punto marrone, targata AZ1395X, nessuna segnalazione. Neppure dopo che alcuni programmi tv, compresa la trasmissione di Raitre Chi l’ha visto, hanno puntato le loro telecamere sul caso. Loriana Dichiara, nubile, vive con la madre a Montegiorgio. A Civitanova Alta abita una sorella.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Appignano, la rivolta dei profughi: «Via di qui o sarà occupazione» Successivo Crisi edilizia - I sindaci di Fabriano e Gualdo Tadino lanciano una proposta