Baby bulli costringono un’alunna a bere l’acqua del water a scuola

 

 

polizia

Il Borghigiano il blog di Fabriano e delle Marche-

Resta difficile rubricare l’episodio nella semplice categoria “scherzo” tra compagni di classe: si tratta di un episodio di sopraffazione in cui prevale l’elemento del bullismo, così presente purtroppo tra le giovani generazioni.

Costretta a bere l’acqua del gabinetto in classe. E’ successo in una scuola media di Jesi dove adesso sono in corso approfodimenti da parte dell’amministrazione scolastica ma anche della polizia a cui si è rivolta la famiglia della vittima.

Il fatto è successo venerdì. Bersaglio dei bulli una ragazzina della classe prima alla quale è stato fatto bere un bicchiere dell’acqua del water. La vittima ha fatto la cosa giusta: non ha protetto con la paura del silenzio i compagni. E’ tornata a casa e ha riferito tutto ai genitori. Dopo una visita al pronto soccorso, che ha escluso problemi di qualsivoglia natura, i famigliari si sono recati in commissariato per sporgere la denuncia.

Notizia riferita dal Corriere Adriatico

Precedente Fermo, furto all'area di servizio Ladri in azione con un camion Successivo Montecassiano, schianto da brividi 4 feriti, paura per una neonata