Bagnati ma irriducibili i fans della Befana

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 7 gennaio 2015 - Epifania bagnata Epifania sfortunata. E’ stato un giorno triste ieri per centinaia di bambini fanesi che avrebbero voluto abbracciare la Befana. Il maltempo ha rovinato la festa, annullando gli eventi con la vecchina organizzati in città. Tutti tranne uno.

All’aeroporto è sfumato l’arrivo delle Befane dal cielo, una schiera di aiutanti che avrebbero dovuto paracadutarsi con i loro sacchi carichi di dolciumi e regali. “La Befana è dispiaciuta – il messaggio degli organizzatori agli intervenuti, mentre la pioggia scendeva a tambur battente -, ma con tutta la pioggia caduta oggi non potrà atterrare su una pista in erba come quella che, purtroppo, l’Aeroporto di Fano ancora ha”. Per chi si è comunque presentato, nella Club House dell’Aeroporto ci sono stati il trucca bimbi e la distribuzione di dolciumi e cioccolata calda mentre il Fly Fano Club, come ogni week end, ha accompagnato grandi e piccini a visitare gli hangar.

Annullata anche la manifestazione programmata in piazza XX Settembre, dove la vecchina sarebbe dovuta uscita dal Palazzo del Podestà dopo la proiezione di una favola in 3D sulle pareti di quell’edificio che ora ospita il Teatro della Fortuna. Ma non sono andate sprecate le 1.300 calze preparate dalla ProLoco per i bambini… se i bambini non possono andare dalla Befana causa pioggia, è la vecchietta ad andare dai Bambini. Armata di scopa, sacco pieno di Calze e con tanto di poesia da recitare, la tanto attesa Befana si è recata stamane direttamente nelle Scuole Materne del Comune. Così l’organizzazione de “Il Natale più” con Comune di Fano e Proloco Fano in testa, ha deciso di chiudere il programma Natalizio. Son state 1.000 circa le calze distribuite nella mattinata, mentre altre 300 sono comunque state distribuite nel pomeriggio di ieri da alcune befane recatesi in città per soddisfare qualche temerario arrivato in città in attesa della vecchietta. “Un grande ringraziamento – ha detto il presidente della ProLoco Etienn Lucarelli – ai volontari, che anche oggi, giornata di lavoro, si sono resi disponibili a terminare in bellezza un progetto che altrimenti sarebbe rimasto inconcluso. Un ringraziamento particolare a Maria Grazia Mea che in questa stagione 2016 si è prestata con grande professionalità a recitare la parte della vecchietta”.

Di tutti gli appuntamenti di ieri solo quello pomeridiano nella frazione di Fenile è andato in scena, grazie al tendone riscaldato eretto vicino alla chiesa, sotto il quale si è svolta la festa dove la Befana è arrivata con il calesse. Giunta alla sua 28esima edizione, la manifestazione organizzata dall’Acli di Sant’Andrea non ha tradito le aspettative: “Noi abbiamo la Befana agricola che arriva anche col tempo cattivo – racconta un soddisfattissimo presidente dell’Acli, Enzo Di Sante -. Abbiamo dato via 300 pacchi ai bambini che la befana ha chiamato uno per uno per nome. Poi ci sono stati i giochi, un concorso di disegni e poesie in collaborazione con le scuole, sono stati premiati con un libro. Gli stand con piadina, caldarroste e vin brulè”.

Leggi la notizia integrale su:

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente San Benedetto, Riviera in lutto per la morte di Domenico Mozzoni Successivo Torre San Patrizio, è morto Apolloni Stimatissimo medico, curò anche Riina