Bancarotta fraudolenta, la Guardia di finanza sequestra 200mila euro

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
FONTE IL RESTO DEL CARLINO

Ascoli, 10 novembre 2014 – Imprenditore denunciato per concorso in bancarotta fraudolenta aggravata. La Guardia di finanza di Urbino ha sequestrato all’uomo 200 mila euro nell’ambito di un’inchiesta che ha riguardato due società di Ascoli Piceno e Livorno che prima del fallimento operavano nei settori della meccanica e del metallo. L’uomo, un sessantatreenne di Urbania, sarebbe riuscito a sottrarre dalle casse delle società oltre 1,3 milioni di euro. Somme che poi ha trasferito in banche di San Marino, investendo il denaro in prodotti finanziari e assicurativi. L’inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore di Urbino Simonetta Catani.



 

Precedente FABRIANO - Tutto esaurito per il concerto di Sergio Cammariere al Teatro Gentile Successivo FABRIANO - Giardini con una pista ciclabile - il progetto di Giampaolo Ballelli