Basket, la Vuelle espugna Varese

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Varese, primo febbraio 2015 – Non è un campo facile da espugnare Varese. La Vuelle lo ha fatto con autorità (70-80) giocando un secondo tempo da leccarsi i baffi, nonostante avesse perso per falli già al 25’ il suo pivot titolare, Judge, fatto secco dagli arbitri in pochi secondi: sfondamento in attacco (3° fallo), sul ribaltamento quarto fallo in difesa e tecnico per proteste. Wally, che fin lì era stato dominante sotto le plance (con 11 punti e 9 rimbalzi in soli 21’) si deve accomodare in panca con la Vuelle avanti di uno (46-47). Pareva impossibile reggere senza di lui, invece Paolini sposta Lorant da n.5 e vince la partita, alternando Ross e Raspino in posizione di ala forte. Il leader assoluto, però, è Wright, che tiene in pugno la squadra e segna pure 23 punti dopo i 26 segnati al debutto (che fa 24,5 di media in due gare), molti dei quali nei momenti cruciali, quando Varese tenta il tutto per tutto con un pressing disperato. Chris aggiunge anche 5 assist per 24 di valutazione.

Myles è rientrato nei ranghi con una settimana di anticipo ma senza brillare nei 29’ giocati, la differenza nel ruolo di guardia stavolta l’ha fatta Musso che ha ritrovato la mano calda dall’arco dopo un periodo di crisi, andando in doppia cifra, 14 i punti segnati dal capitano con 3/6 nel tiro pesante. Un successo che vale oro perché evita l’aggancio da parte di Caserta, capace di espugnare Brindisi, che aveva quattro giocatori in forse (Mays, Bulleri, Pullen e Cournooh): alla fine hanno giocato tutti, ma evidentemente non erano al top della condizione. 



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ostra Vetere: morto dopo dopo 4 giorni il ladro colpito alla testa dal carabiniere Successivo Forza Italia scarica la Pantana: «Ha isolato il partito dalla coalizione»