Beffa Civitanovese: il San Nicolò pareggia nel recupero su rigore

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Teramo, 4 gennaio 2014 – Minuto 49 della ripresa al “Gaetano Bonolis”. La Civitanovese conduce per 1-0 grazie alla fucilata del debuttante Shiba a metà primo tempo. Shiba che però non può aiutare i compagni a difendere il prezioso vantaggio poiché costretto alla doccia anticipata da un fiscalissimo, specie nei confronti dei rossoblù, Cenami di Rieti, dall’alba della seconda frazione.

La Civitanovese scuote la propria cartucciera. Ha ancora una munizione. Silvestri rinvia lungo per Amodeo il quale taglia in due l’alta difesa teramana involandosi verso Digifico. Qui il capocannoniere del torneo, allo stremo delle forze data l’intera gara votata al sacrificio, spara a salve: abbozza un’avventata conclusione dal limite che l’estremo biancazzurro blocca facendo ripartire subito l’azione.

Il cronometro è ancora amico del San Nicolò. Manca ancora un minuto di extratime. La sfera giunge a Chiacchiarelli che penetra in area sulla destra. Questi, non appena giunge a contatto con Mioni, “sviene”. Per Cenami è rigore. Bartolini calcia. Silvestri può soltanto intuire la traiettoria.

Il San Nicolò pareggia. La giacchetta nera reatina emette il triplice fischio. 1-1. Il risultato scaturito al “Bonolis” viene comunque accettato di buon grado dall’entourage rivierasco dal momento che per quanto visto sul terreno di gioco il team di Epifani si è dimostrato all’altezza della seconda della classe anche se resta il rammarico per il modo in cui esso è pervenuto.

La squadra di Mecomonaco torna a casa da uno dei campi più difficili della categoria con un punto che le permette di rimanere incollata alla Maceratese frenata da un redivivo Giulianova, ma si vede affiancare dal sempre più lanciato Fano che ha regolato in trasferta il Matelica, prossimo avversario del team del presidente Patitucci (nell’alto maceratese il tecnico di Pratola Peligna non potrà contare sugli squalificati per recidività in ammonizione Ficola, Mioni ed Aquino oltre a Shiba mentre rientrerà Degano).

I tabellini

SAN NICOLO’ (4-2-3-1): Digifico, Pretara (26’ st D’Orazio), Mozzoni, Micolucci, Mbodj Natale,

Petronio, Valim, Stivaletta, Bartolini, Iaboni (34’ st Chiacchiarelli), Santoni (1’ st Moretti). A

disposizione: Lupinetti, Gabrieli, Alessandroni, Gentile, De Santis, Donatangelo. All. Massimo

Epifani.

CIVITANOVESE (4-2-3-1): Silvestri, Ficola (35’ st Carlini), Mioni, Bensaja, Aquino (2’ st Biagini),

Cossu, Forgione, Bigoni, Amodeo, Shiba, Pintori (13’ st Ruzzier). A disposizione: Agresta, Magini,

Di Pentima, Morbiducci, Pigini, Massaccesi. All. Antonio Mecomonaco.

ARBITRO: Francesco Cenami della sezione di Rieti (Fabrizio Civitenga di Roma 2 – Giorgio

Rinaldi di Roma 1).

RETI: 22’ pt Shiba, 50’ st rigore Bartolini.

NOTE: espulso al 7’ st Shiba per doppia ammonizione (gioco falloso + gioco falloso). Ammoniti:

15’ pt Aquino (gioco falloso), 37’ pt Petronio (gioco falloso), 45’ pt Forgione (gioco falloso), 20’ st

Pretara (gioco falloso), 35’ st Ficola (cnr), 44’ st Moretti (gioco falloso), 45’ st Ruzzier (gioco

falloso), 49’ st Mioni (gioco falloso). Corner 8-2. Recupero 2’+5’.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Ancona, Menichelli nominato cardinale "Resterò sempre il vostro vescovo" Successivo Ucciso da un colpo di fucile mentre scappa dai cinghiali