Biesse vola, semestrale da pre-crisi

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 6 agosto 2015 – Un ritorno al passato quello della Biesse, perché con questi trend di crescita, l’azienda della famiglia Selci rischia di andare meglio dell’ultimo anno d’oro pre crisi. Ovvero il 2008.

Perché la società ha presentato i conti della semestrale che danno una crescita del fatturato, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno del 22,1%, toccando quota 245,5 milioni di euro. Il risultato netto è stato di 10,5 milioni rispetto ai 3,9 dello scorso anno con un incremento del 166,7%.

L’indebitamento è calato del 33,5% arrivando a 19 milioni, tenendo poi conto che sopra pesano i quasi 10 milioni di stacco delle cedole per i dividendi maturati nel 2014. Insomma un azienda che non ha bisogno delle banche.

In un mercato globale come quello di Biesse è tornata crescere forte l’Europa con un + 41,7% e va meglio anche il mercato italiano.

Leggera flessione del dell’Europa orientale mentre migliorano molto Asia e Oceania e il Nord America, dove fra l’altro è andata molto bene l’ultima fiera del settore che si è tenuta a Las Vegas. «Nel secondo semestre – ha commentato il direttore generale Stefano Porcellini – continueremo a fare bene grazie all’eccellenza dei nostri uomini e dei nostri prodotti e servizi. I forti investimenti partiti nel 2013 stanno producendo i ritorni attesi».

Un momento d’oro perché l’azienda sta assumendo personale e alcuni reparti stanno lavorando a pieno ritmo tanto che si parla di una sola settimana di ferie ad agosto.

di m.g

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Fabriano, danni alle auto e lancio di sassi Scoperta baby gang, denunciati 5 minori Successivo Montecarotto, precipita mentre sistema gli infissi: è grave