Bimba di 5 anni originaria di Fabriano muore alla festa travolta dalla porta di calcetto

lutto-candele

Il Borghigiano – Una porta da calcetto si abbatte su di lei, muore una bimba di 5 anni. Tragedia ieri sera, poco prima della mezzanotte, mentre in paese si stava svolgendo la festa della birra artigianale. La bambina in seguito al’impatto con la struttura ha riportato una brutto trauma alla testa. Subito soccorsa, è morta all’ospedale. Sul posto i carabinieri. Originaria di Fabriano ma residente a Esanatoglia con la famiglia, la piccola L. T. che avrebbe compiuto sei anni a dicembre, è stata soccorsa da un’ambulanza del 118 e portata nell’ospedale più vicino. Ma le sue condizioni sono apparse subito disperate: un’ora dopo il ricovero è morta per le conseguenze del trauma cranico subito.
A condurre le indagini sono i carabinieri di Camerino, coordinati dalla procura di Macerata, che ha disposto il sequestro del materiale all’origine dell’incidente. La festa si svolgeva in un’ara di piazza dei Martiri riservata alle sagre. Dai primi accertamenti sembra che la porta di calcetto fosse stata ancorata male al terreno: Luna giocava nei pressi con altri compagni quando è stata investita dalla struttura, che si è ribaltata in avanti colpendola alla testa. Illesi gli altri bambini.

Si svolgeranno domani alle 17, nella chiesa di Santa Maria a Esanatoglia, i funerali di Luna. Sotto choc la famiglia: la madre, fioraia, e il padre, operaio metalmeccanico, e tutta la comunità del comune maceratese.

Fonte Il Corriere Adriatico Online

Precedente Giallo alla Quintana: fuori gioco il cavallo della Piazzarola. E’ stato addormentato? Successivo Tamberi record nel salto in alto