Bimba schiacciata dalla porta da calcetto: c’è un indagato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Esanatoglia (Macerata), 3 agosto 2015 – C’è un indagato per la morte di Luna Tozzi, la bambina deceduta sabato sera dopo essere stata schiacciata dalla porta da calcetto. Il sostituto procuratore di Macerata, Claudio Rastrelli, ha iscritto nel registro degli indagati, con l’accusa di omicidio colposo, il nome del presidente della società sportiva che aveva organizzato la festa della birra artigianale in piazza. Il magistrato ha anche disposto che vengano fatti una serie di accertamenti per capire se la porta fosse o meno assicurata al terreno per garantirne la stabilità e se quell’area destinata ai giochi fosse aperta a tutti e se fosse vigilata.

La bambina, che avrebbe compiuto sei anni il 25 dicembre, era stata travolta dalla porta che, poco prima, pare fosse stata utilizzata per dei giochi con degli pneumatici usati come cesti da pallacanestro. La festa era stata organizzata dalla Asd Esanatoglia, squadra sportiva dilettantistica di calcio, per i 50 anni della fondazione. L’avviso di garanzia al presidente si tratta di un atto dovuto per svolgere tutti gli accertamenti del caso e valutare eventuali responsabilità nell’organizzazione delle iniziative collaterali.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Esanatoglia e Fabriano in lutto, per la scomparsa della piccola Luna Successivo Esanatoglia, bimba uccisa dalla porta di calcetto, c'è un indagato per omicidio colposo