Bimbo morto per meningite, i primi riscontri dell’autopsia

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –
IL BORGHIGIANO 20142015

Orciano, 27 gennaio 2015 - Si svolgeranno giovedì pomeriggio i funerali del piccolo Francesco Maraschi (FOTO), il bambino orcianese di 10 anni e mezzo (era nato il 12 luglio 2004) stroncato, con tutta probabilità, da una rarissima forma di meningite fulminante. A confermare la diagnosi fatta sin dall’inizio dai medici del pronto soccorso di Fano, che domenica hanno cercato in ogni modo di salvare il piccolo, morto alle 7,40, due ore e 16 minuti dopo il suo arrivo, ci sono ora anche i primi riscontri dell’autopsia svolta questa mattina dal medico anatomopatologo di Pesaro Stefano Nati, che ha riscontrato segni macroscopici (in prevalenza danni ad alcuni organi) del tutto compatibili con una forma di meningite procurata dal batterio meningococco.

Per la diagnosi definitiva servirà aspettare l’esito degli esami istologici sui tessuti prelevati dal bambino (che arriveranno fra una ventina di giorni), ma ormai il quadro appare assolutamente delineato. La salma del piccolo Francesco arriverà ad Orciano, nella chiesa parrocchiale di San Cristoforo, alle 11 di mattina di giovedì e qui, quattro ore più tardi, alle 15, si terrà la celebrazione eucaristica officiata da don Mirco Ambrosini. Si proseguirà, poi, per il locale cimitero. Francesco Maraschi lascia la mamma Roberta, il babbo Gianluca, il fratello Matteo, la sorella Michelle, i nonni materni Giuseppe e Marzia e il nonno paterno Enrico.



LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Precedente Pronto intervento al palas Si allena pure la Croce Verde Successivo Esplosione Montalto: due rinvii giudizio