Bloccato in tribunale con il ‘coltellino’, denunciato

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Pesaro, 26 settembre 2015 - Sarà denunciato per «porto d’armi abusivo» l’uomo che ieri mattina è stato fermato all’ingresso del Tribunale di Pesaro dalla guardia giurata. In tasca aveva un coltellino serramanico che non ha depositato nell’apposito cassettino, malgrado l’invito – che campeggia all’interno del palazzo di giustizia – a svuotare le tasche e mostrare eventuali oggetti metallici agli addetti alla sicurezza. 

 

L’uomo si è giustificato dicendo che nè lui nè quell’oggetto rappresentavano un reale pericolo, che era un coltellino di uso comune che lui porta spesso con sè e per questo si era dimenticato di averlo nelle tasche. Una semplice dimenticanza e non un intento criminoso, ma una leggerezza che ha fatto suonare il metal detector mettendo in allerta la guardia giurata del tribunale che ha subito chiamato i carabinieri.

 

E’ il 13° caso in pochi mesi che si verifica a Pesaro, dove si è alzato il livello di guardia dopo la strage di Milano dell’aprile scorso e dove si trascina ancora la scia emotiva di quella tragedia, dato che qui abita e lavora (in una farmacia) la sorella di Fernando Ciampi il giudice fallimentare rimasto ucciso assieme ad altre tre persone dall’immobiliarista Claudio Giardello all’interno del palazzo di giustizia di Milano.

 

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Imprese in ginocchio, oltre 11mila euro vanno in tasse Successivo Dall’Italia al Nepal via Fano per ricostruire una scuola