Bonifica dell’amianto, al liceo Torelli la scuola comincia il 21 settembre

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Fano (Pesaro e Urbino), 12 settembre 2015 – Una settimana in più di vacanza per gli studenti del liceo scientifico. Non sono stati ancora ultimati, infatti, i lavori per l’adeguamento sismico della struttura e la bonifica dall’amianto avviati a giugno scorso dalla Provincia. All’istituto Torelli, il cantiere edile è ancora aperto e gli operai dovrebbero ultimare gli ultimi interventi oggi. Il condizionale è d’obbligo. E così ieri mattina il sindaco di Fano Massimo Seri ha emesso un’ordinanza che accoglie la richiesta del dirigente scolastico Samuele Giombi di posticipare l’avvio delle lezioni per motivi di sicurezza, inibendo l’attività didattica fino al 20 settembre compreso per consentire all’Asur di “sanificare” i locali e incaricando l’Arpam di procedere alla verifica delle fibre d’amianto.

“Nell’istituto, a partire dal mese di giugno, si sono svolti importanti lavori edili commissionati e diretti dalla Provincia, proprietaria dell’edificio scolastico – spiega il preside -. Tant’è che terminato l’anno scolastico 2014-15 abbiamo dovuto trovare ospitalità al Nolfi, dove abbiamo trasferito segreteria e dirigenza, e nelle cui aule abbiamo svolto sia gli esami di maturità che quelli di recupero a settembre>.

Per tutta l’estate al Torelli hanno monitorato l’andamento dei lavori e “preoccupati per la tempistica, abbiamo più volte inviato segnalazioni e sollecitazioni. L’altro ieri ho verificato che anche se gli operai avessero terminato subito i lavori, ma sono ancora lì, non ci sarebbero stati i tempi per ripulire dai detriti. Un lavoro che deve essere fatto da una ditta specializzata e non possono fare i bidelli. E’ necessaria poi un’opera di sanificazione e di verifica delle condizioni igienico-sanitarie allo scopo di dare le più ampie garanzie a tutto il personale scolastico, agli studenti e alle famiglie“.

Così la Dirigenza scolastica ha invitato ad una riunione urgente i rappresentati di Liceo, Ufficio scolastico territoriale, Provincia, Comune, Asur, Ditta appaltatrice: giovedì sera tutti si sono trovati d’accordo a far slittare l’inizio delle lezioni al 21 settembre. “Chiaramente al Collegio Docenti è sembrato opportuno – conclude il preside Giombi – per una motivazione deontologica e non giuridica, revocare la possibilità di usufruire dei 2 giorni di sospensione delle lezioni facoltativi”.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Migranti, in 500 a Marcia Scalzi a Ancona Successivo Ascoli, donna morta in casa Domani i funerali a Roccafluvione