Botte e violenze su moglie e figli, un 48enne allontanato da casa

IL BORGHIGIANO
Fonte Il Resto del Carlino –

IL BORGHIGIANO 20142015

Macerata, 22 ottobre 2015 - Si sarebbe masturbato davanti ai figli piccoli, e avrebbe costretto tutta la famiglia a vivere nel terrore. Per questo un pugliese di 48 anni, residente in un centro vicino Macerata, è finito sotto accusa. Per lui era stato disposto anche l’allontanamento dalla casa familiare, misura che però sta per scadere, e il procedimento penale non è ancora iniziato. I fatti di cui deve rispondere sarebbero avvenuti fino allo scorso aprile. Secondo quanto denunciato dai familiari, l’uomo avrebbe maltrattato moglie e figli con continue percosse, insulti e minacce di morte, usando anche coltelli.

Dopo che la moglie aveva deciso di dormire in un’altra stanza, lontana da lui, il marito l’avrebbe costretta a subire un rapporto sessuale. Oltre a questo, introducendosi di soppiatto nella camera dove dormivano la donna, la figlia grande e due piccole, si sarebbe masturbato davanti a loro, svegliandole e costringendole ad assistere allo spettacolo non gradito. Questi comportamenti avrebbero costretto i suoi congiunti a vivere nel terrore per la propria incolumità, tra umiliazioni e sofferenze.

Ieri per l’uomo era prevista l’udienza preliminare, in tribunale a Macerata. Ma è saltata per un intoppo procedurale: l’imputato ha un avvocato di fiducia, che aveva inviato la sua nomina alla procura via fax; il documento però non è stato messo nel fascicolo, e così la data dell’udienza preliminare è stata notificata solo al difensore d’ufficio. Conclusione: gli atti tornano alla procura per chiedere una nuova udienza preliminare e notificarla al difensore di fiducia dell’imputato. L’esito dell’udienza di ieri non ha per nulla tranquillizzato la moglie e i figli del pugliese (assistiti in giudizio dall’avvocato Emiliano Carnevali), soprattutto perché la misura cautelare per lui sta per scadere e loro preferirebbero che non si riavvicinasse alla casa dove vivono.

LEGGI LE NEWS DE IL RESTO DEL CARLINO

Le quadrelle 

Precedente Non si ferma all’alt perché ha la patente sospesa: inseguimento a Monticelli Successivo Iti, ecco il simulatore: come stare sulla plancia di una nave moderna